Rivoluzione Animalista dice no al regolamento della Raggi

Favorirebbe l'abbandono dei felini sostiene in una nota Gabriella Caramanica segretaria nazionale di Rivoluzione Animalista

0
66
presentazione
Presentazione Rivoluzione Animalista

“Negli ultimi giorni la giunta della sindaca Raggi ha approvato in giunta il nuovo regolamento sulla tutela degli animali: un testo incompleto e lacunoso. Tante, infatti, le incongruenze presenti nel documento che dovrà ora andare al vaglio dell’Assemblea Capitolina: il regolamento favorirebbe, innanzitutto, l’abbandono dei felini sul territorio comunale e la libera circolazione ai gatti di casa in strada. Per legge, tuttavia, questi ultimi non possono andarsene liberi per strada, perché il proprietario ha l’obbligo di custodia dell’animale. Dunque, tutto questo rischia di creare disagi e mettere in pericolo l’incolumità degli animali e degli esseri umani. Altro punto del regolamento del Comune di Roma, che non ci convince, è quello che prevede l’abolizione della figura delle gattare, sostituite dai cosiddetti “tutor”. Insomma, siamo di fronte a un documento precario, che dimostra l’incompetenza dell’amministrazione Raggi su tematiche delicate come la tutela degli animali. Ci auguriamo che il regolamento, una volta giunto in Consiglio comunale, venga profondamente emendato”. Così, in una nota, il segretario nazionale del partito “Rivoluzione Animalista”, Gabriella Caramanica.

Print Friendly, PDF & Email