Rocca di Papa, il Comune dopo la sentenza del Tar sulla mensa scolastica

0
743
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa
Rocca di Papa

“Da rivedere l’aggiudicazione del servizio di refezione scolastica. Nessun disagio per i cittadini” esordisce così nella nota l’ufficio stampa del Comune di Rocca di Papa

Di seguito la nota completa dell’Amministrazione Boccia:

“Il Tar del Lazio ha annullato l’aggiudicazione del servizio di refezione scolastica alla società Siarc, che dal mese di ottobre prepara i pasti per gli alunni di Rocca di Papa- così il Comune di Rocca di Papa. Il Tribunale amministrativo del Lazio avrebbe accolto le osservazioni della seconda in graduatoria, la Cardamone, in merito alla presunta anomalia del ricavo troppo basso.

La gara espletata dal Comune di Rocca di Papa rimane comunque valida – prosegue così nel comunicato stampa il Comune di Rocca di Papa – ma la commissione dovrà chiedere ulteriori documenti all’aggiudicataria del servizio per verificare le anomalie sollevate, e, nel caso ne sussistano gli estremi, passare all’esame dell’offerta della Cardamone.

La Siarc intanto, che aveva proposto un costo più basso del pasto rispetto alla ricorrente, la cui qualità è stata accertata anche dalla commissione mensa, ha espresso la volontà di fare ricorso in Consiglio di Stato.

Nello specifico la Siarc offre due figure professionali già presenti nel proprio organico, tra cui il dietista, senza caricarle sul costo del servizio, producendo così un risparmio.

Questa circostanza ha costituito uno dei fattori determinanti nell’aggiudicazione della gara perché consente, a fronte della garanzia sulla qualità dei pasti, un minor peso sulle tasche dei cittadini.

In attesa dell’espletamento delle procedure burocratiche, comunque, il servizio di refezione scolastica – si conclude così la nota – non verrà interrotto e non ci saranno disagi per i cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email