Rocca Priora, appello del consigliere Federica Lavalle

Federica Lavalle polemizza sulla presenza di Jhonnes Knauer alla Giornata Internazionale sul contrasto alla violenza di genere del 21 novembre

0
1470
lavalle
Federica Lavalle
“L’AMMINISTRAZIONE PRENDA LE DISTANZE DAGLI ODIATORI  DEL WEB E NON GLI AFFIDI L’ORGANIZZAZIONE DI EVENTI DI PROMOZIONE SOCIALE IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE SUL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DI GENERE.
INSIEME A TANTE  DONNE DI ROCCA PRIORA MI SONO RITROVATA VITTIMA DI UNA PERSECUZIONE VERBALE A SFONDO SESSSISTA DA PARTE DI QUESTO SIGNORE, IGNOBILE TROVARLO ALL’INTERNO DI QUESTA MANIFESTAZIONE.
Con grande sconcerto apprendo che, da un articolo pubblicato dalla vostra testata giornalistica (vedi link: http://www.metamagazine.it/festa-dellalbero-2019-sul-nostro-territorio/), a Rocca Priora a piantare i 30 alberi dedicati alle donne vittime di violenza sarà un certo Jhoannes Knauer, proprio quell’uomo che, durante il mandato che ho svolto come Vice Sindaco mi ha perseguitata sul web attraverso appellativi sessisti e maschilisti. “Scopa e Paletta, Fallita… e via dicendo a sottolineare il ruolo di sudditanza che secondo lui le donne dovrebbero avere nella società”. La giornata del 21 Novembre dedicata al tema “Ossigeno” e all’importanza degli alberi celebrerà a Rocca Priora, in anticipo, anche quella del 25 di Novembre sul contrasto alla Violenza di genere. In questa specifica occasione trovo assolutamente vergognoso  che a portare avanti una iniziativa legata al tema sulla violenza contro le donne possa esserci, tra gli altri,  proprio un odiatore del web. Una persona che spesso si scaglia contro le donne e contro i soggetti deboli utilizzando un linguaggio discutibile e molto violento e che non va legittimato. Durante il mandato che ho svolto da assessore alle politiche Sociali e Culturali, ho cercato di fare molto per contrastare ogni tipo di violenza sulle Donne: mi sono battuta con successo affinchè il centro antiviolenza territoriale potesse trovare sede a Rocca Priora nella Casa della salute; simbolicamente con le volontarie dell’Aquilone Rosa abbiamo installato la Panchina rossa davanti alla sede del Municipio, abbiamo affrontato a più riprese  il tema della violenza di genere attraverso iniziative pubbliche nel contenitore culturale del “Di Venerdi” e,  in una delle tante, è stata nostra ospite il sostituto procuratore di Velletri con la quale abbiamo affrontato proprio  il tema della violenza sul web. E’ contro ogni logica associare una iniziativa di contrasto alla violenza di genere con il nome di un odiatore seriale. Basta visitare la sua pagina facebook – pubblica – per capire di cosa stiamo parlando. Durante il mandato che ho svolto come Vice Sindaco della giunta Pucci, con la collega Gentili allora assessore all’urbanistica, sono stata oggetto per anni di insulti e minacce da parte del signore in questione e oggi – anche se su posizioni  diverse – mi aspetto che le colleghe che siedono in consiglio, ma in primis la Sindaca, la Vice Sindaca e le coordinatrici del progetto “Il muro delle Bambole” –  prendano le distanze attraverso una posizione netta e di severa condanna rispetto a  questo tipo di violenza, che attraversa il web e  diventa a tutti gli effetti una forma gravissima e ingiustificabile di violenza sulle donne”. Lo dichiara il consigliere comunale di Rocca Priora Federica Lavalle
Print Friendly, PDF & Email