Rocca Priora calcio «Vittoria con la Novauto non basta»

Rocca Priora (calcio, I categoria, l'esterno offensivo del 1989 Gian Marco Rocchi è caustico: «Vittoria con la Novauto importante, ma non basta»

0
33
rocchigianmarco
Rocchi

Una bella vittoria su un campo ostico per ripartire. La Prima categoria del Rocca Priora ha violato il terreno di gioco della Novauto con un “britannico” 2-0 frutto delle marcature di Rocchi e Halauca, ma in mezzo ci è voluta la prodezza del portiere Mazzi che ha sventato un rigore alla squadra di casa sullo 0-1. In ogni caso i castellani non vincevano dal 21 ottobre e quindi il successo ha permesso loro di migliorare una classifica che si stava facendo preoccupante. «Ci serviva vincere e siamo finalmente riusciti ad ottenere questo successo – spiega l’esterno offensivo classe 1989 Gian Marco Rocchi – Siamo andati in vantaggio nel primo tempo con la mia marcatura, poi ci è stato anche annullato un gol di Ponzo per un fuorigioco. La Novauto si è innervosita ben presto e noi ne abbiamo approfittato. Siamo riusciti a limitare i rischi al minimo, se si fa eccezione per l’occasione del calcio di rigore in cui Mazzi è stato decisivo. E poi nel finale Halauca ha messo il timbro sulla nostra vittoria». Il centrocampista non si illude che il momento peggiore sia alle spalle. «Una vittoria non basta per dirlo e per parlare di altre cose in questo momento. Dobbiamo guardare la realtà della nostra classifica e cercare di dare continuità a questo risultato». Il calendario propone ai roccaprioresi domenica prossima il match interno contro il Real Montelanico. «Giochiamo in casa dove raramente abbiamo sbagliato partita: in questo momento è meglio affrontare avversari tosti perché la nostra concentrazione dev’essere necessariamente alta» dice Rocchi che ha siglato domenica il suo primo gol stagionale. «Ci voleva, lo aspettavo da un po’. Quest’anno ho avuto meno spazio rispetto alla scorsa stagione, ma il livello del gruppo è aumentato di qualità con alcuni nuovi arrivi e io ho sempre rispettato le scelte del mister».

Print Friendly, PDF & Email