Rocca Priora calcio, la Juniores provinciale cala il tris

0
531
junioresroccapriora
Juniores Rocca Priora calcio
junioresroccapriora
Juniores Rocca Priora calcio

La Juniores provinciale del Rocca Priora sta finendo la stagione da protagonista. La squadra di mister Daniele Angeloni (che da un paio di settimane è stato incaricato di guidare pure la Prima categoria) ha vinto la sua terza gara consecutiva sbancando per 3-2 il campo dell’Atletico Zagarolo. «Abbiamo fatto un’ottima prestazione – dice il tecnico del Rocca Priora – chiudendo il primo tempo già in vantaggio di due reti con i sigilli di Roiati e Graziani. Poi a inizio ripresa è arrivato il gol di Delialisi e solo nei minuti finali l’Atletico Zagarolo ha segnato le sue due reti, ma la partita è sempre stata sotto il nostro controllo. Un’altra nota positiva riguarda l’ingresso a partita in corso di tre ragazzi del gruppo Allievi e questo per un lavoro in prospettiva è sicuramente un fatto importante». Nel prossimo turno il compito della Juniores sarà ancora più complicato: si giocherà tra le mura amiche del “Montefiore”, ma lo spessore dell’avversario salirà in maniera evidente. «Ospiteremo il Giardinetti che è quarto in classifica e che all’andata fermammo sul 2-2 al termine di un’ottima partita. Si tratta di una compagine attrezzata e di un club che da qualche anno sta lavorando in maniera proficua sul suo settore giovanile». L’obiettivo della Juniores del Rocca Priora in questo finale di stagione, comunque, è abbastanza chiaro per Angeloni. «Vorremmo guadagnare qualche altra posizione di classifica perché questo gruppo vale più della attuale situazione, anche se avremo alcune partite sulla carta molto complicate da qui alla fine del campionato. Comunque i ragazzi stanno lavorando con sempre maggiore applicazione e questo spiega i miglioramenti: se all’andata non avessimo perso punti con squadre alla portata, avremmo avuto una situazione migliore. Comunque questo gruppo ha già fatto esordire in prima squadra sei elementi e questo era l’obiettivo principale, tra l’altro molti di questi ragazzi potranno rifare questa categoria nella prossima stagione e si troveranno con una base di lavoro importante alle spalle».

Print Friendly, PDF & Email