Inaugurazione Polo Culturale e Museo Robazza a Rocca Priora

Le parole del vicesindaco ed assessore alla cultura del Comune di Rocca Priora Federica Lavalle sull'inaugurazione del Polo Culturale e del Museo Robazza

0
474
manifesto
Robazza
Sabato prossimo 28 aprile alle ore 16.30 presso Palazzo Giacci (Centro Storico) verrà inaugurato il Polo Culturale e il Museo Robazza: “un progetto al quale ho lavorato personalmente e al quale tengo tantissimo” dichiara Federica Lavalle, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Rocca Priora. Le sale espositive e il Giardino ospiteranno  molte opere del Maestro  Robazza, tra cui L’Inferno – ispirato alla Divina Commedia di Dante Alighieri. “Quest’ultima, è un’opera unica al mondo per tipologia e dimensioni, e vale davvero la pena vederla” continua la Lavalle.

INAUGURAZIONE DEL MUSEO BENEDETTO ROBAZZA NEL POLO CULTURALE MONSIGNOR FRANCESCO  GIACCI

L’Inferno di Dante Alighieri in esposizione a Rocca Priora

25 Aprile h.16:30 – Sabato 28 Aprile alle ore 16.30, si inaugura il Polo Culturale “Monsignor Francesco Giacci”, che sarà la sede del prestigioso Museo dedicato allo scultore di fama mondiale, Mario Benedetto Robazza.

Un luogo, nel cuore del centro storico, che l’Amministrazione Comunale di Rocca Priora ha  riservato in via esclusiva  all’arte, alla formazione e alla cultura e nel quale verranno esposte le numerose opere che il Maestro Robazza  ha donato alla Cittadina castellana tra marmi, bronzi e dipinti, nonché la suggestiva prova d’autore in bronzo de “L’Inferno”, tratto  dalla  Divina Commedia di Dante Alighieri.

Nei giardini del Palazzo, affacciata su una terrazza dal panorama straordinario, sarà possibile ammirare  l’opera monumentale considerata il vero capolavoro del Maestro: un continuum di sculture lavorate in altorilievo per una superficie complessiva di 90mq che racchiudono tutti i trentaquattro canti de L’inferno. Un impatto visivo ed artistico imponente oltre che unico al mondo. Costituita da diciotto pannelli in marmo, l’opera ripercorre tutto il viaggio di Dante e Virgilio all’Inferno, trasportando fedelmente in materia quanto raccontato nei canti danteschi.

Per il capolavoro del Maestro si tratta di un ritorno a Rocca Priora: gli imponenti pannelli marmorei, furono infatti realizzati dal Robazza in una Villa ai Castelli Romani,  in uno studio arioso e vasto in grado di accoglierli in tutta loro ampiezza. Presentati  per la prima volta a Firenze nel ’95 dal Professor Sgarbi, partono per il Tour Mondiale da Roma alla Cina dove  riscuotono un enorme successo.  L’opera una volta rientrata in Italia, viene prima esposta nella Villa Comunale di Sorrento e poi nel chiostro di Santa Croce a Firenze.

“Palazzo Giacci, il complesso donato dal Monsignore alla città, è da sempre simbolo della cultura e della formazione educativa per la popolazione di Rocca Priora – commenta il Sindaco, Damiano Pucci – già sede della prestigiosa Biblioteca Comunale “Luigi Porcari”, della Sala Cultura “Mario Vinci”, oggi, attraverso l’inaugurazione del Museo si concretizza un ulteriore e importante obiettivo per questa Amministrazione”

“L’opera somma valore artistico ed educativo – conclude Federica Lavalle, Assessore alla Cultura –  e rappresenta quindi un’occasione davvero unica per avvicinarsi al più straordinario capolavoro della letteratura di tutti i tempi. Una opportunità che abbiamo potuto cogliere solo grazie alla generosità del Maestro Robazza, e che ha in sé tutte le potenzialità per riscrivere in chiave culturale e artistica il futuro turistico per Rocca Priora”.

L’inaugurazione avverrà alla presenza dell’Artista, delle Istituzioni Locali , delle Autorità Civili e Religiose il prossimo 28 aprile, alle ore 16.30 nel Centro storico di Rocca Priora a Palazzo Giacci. Durante il pomeriggio, tra performances e riconoscimenti per gli artisti locali,  verrà premiato il concorso “Un logo per il polo culturale Monsignor Giacci”.

La madrina dell’evento sarà l’attrice romana Ludovica Bizzaglia, volto noto della soap opera “Un posto al sole”, delle  serie televisive “Immaturi” che durante l’Inaugurazione reciterà alcuni versi della Divina Commedia.  La cerimonia sarà accompagnata  dalle note della Banda Musicale Corbium.

Dopo i Saluti Istituzionali sono previsti  i seguenti interventi:

Luciana Vinci, Giornalista e Ambasciatrice della Cultura

Franco Campegiani, Critico d’Arte e Scrittore

Dario Pisano, Docente e Scrittore

Giuseppe De Righi; Presidente del Consorzio Bibliotecario dei Castelli Romani

Daniele Leodori, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio

Bruno Astorre, Senatore della Repubblica

Print Friendly, PDF & Email