Roma, “Da Fdi-An nessuna investitura per Mattei”

0
1833
oraziecuriazi
Ad Albano Laziale la tomba degli Orazi e Curiazi
oraziecuriazi
Ad Albano Laziale la tomba degli Orazi e Curiazi

Riceviamo ed integralmente pubblichiamo le dichiarazioni del capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo Savelli, il consigliere comunale Domenico Roma, in merito alla situazione politica nel centrodestra di Albano in vista delle prossime elezioni amministrative.

“Accogliendo il suggerimento di Marco Anderlucci, che mi invitava a “cliccare Mi piace” sulle dichiarazioni che Marco Mattei ha pubblicato sull’Osservatore Laziale, non mi limitero’ solo ad un semplice mi Piace, ma cerchero’ di cogliere i suggerimenti e gli spunti che Mattei ci offre e – dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale di Albano Domenico Roma – dare il mio contributo, alla discussione che appare seria ed opportuna”.

“Cercherò – afferma Domenico Roma – di dare un contributo dalla mia posizione di Capogruppo di FdI di albano, riconoscendo e rispettando le posizioni espresse da ogni interlocutore in campo.

Vorrei intanto precisare per quanto appare nelle dichiarazioni lette, che Marco Silvestroni, Portavoce Provinciale di “F d I-An”, che Mattei possa essere un candidato plausibile”, da me sono accettate per il semplice fatto che non abbiamo nessun pregiudizio per nessun candidato possa avere l’investitura di sindaco alternativo al centro sinistra. Così come, non credo che Mattei possa scambiare “uno spirito di condivisione” di un percorso politico avuto dal mio partito, in una investitura ufficiale che nessuno di noi ha mai dato, e magari già’ inserito in una condivisione con altre realtà politiche, da lui citate: Area Democratica e Cigno, da noi mai incontrate ufficialmente. Ci risulta che le uniche condivisioni ufficiali, fanno parte integrante le sole risultanze scaturite dagli incontri ufficiali avuti con aree e realtà politiche ben presenti in Albano.

Io non credo – continua Roma – che i risultati dei nostri incontri hanno dato a qualcuno l’autorizzazione di fare “fughe in avanti” rispetto ad ipotesi di Primogenitura di eventuali candidature.

Le lusinghe” che emergono dal suo comunicato, non possono che farci piacere e sono propedeutiche ad un buon risultato rispetto ai nostri obiettivi comuni, anche se io sarei molto, molto cauto, esistono anche dubbi e negatività’ che sono al vaglio, e anch’esse sono parte integrante del lavoro che si sta’ praticando, al fine di verificare se cosi’, come viene descritta la coalizione che dovrebbe essere alternativa al Centro Sinistra, e’ sufficiente per vincere le elezioni. Io personalmente ritengo che al fine di procurare una rinascita, qualificazione e nuovo sviluppo del paese sia necessario costruire una coalizione di idee e di lavoro che non si lasci condizionare da limiti ideologici (oggi obsoleti e superati).

Mi sento di condividere che la situazione politica di Albano E’ “complessa e nebulosa” e che bisogna emarginare i velleitarismi, io direi tutti, tanto per intenderci. Essi sono tutti pericolosi e forvianti rispetto agli obiettivi politici e alle certezze amministrative che dovremmo offrire ai nostri cittadini che ci dovranno votare.

E’ molto importante – conclude Domenico Roma nella sua nota – il fatto che Mattei dichiari invece: ”Detto questo, non coltivo un interesse prioritario ad essere candidato”. Mi sembra che questa dichiarazione sia ‘la cosa piu’ sensata che io raccolgo del suo pensiero, che faccio mia e spero che da subito insieme al suo partito unitariamente si faccia carico del problema politico della nostra Città’ e della necessità di rendere F I il punto di riferimento di una alternativa politica della nostra Città’, mettendo a disposizione per tale risultato esperienze, culture e capacita’ al servizio del paese e dei cittadini, imponendo un Cambio di passo sulle cose da fare, e non dare retta a “velleitarismi” sconsiderati che pensano che il dado è tratto”, imponendo il nulla e una conseguente sconfitta. I Saggi invece, considerano ancora oggi la necessita’ di allargare a liste, soggetti, associazioni ed altri valori vivi e presenti nella nostra citta’ che farebbero la vera differenza e realizzerebbero una vera alternativa politica, programmatica e di governo. Uniti si vince” chiosa Roma.

Print Friendly, PDF & Email