Roma, le reazioni alla prima spiaggia sul Tevere

Aperta la prima spiaggia sul Tevere a Roma. Ecco le reazioni positive e negative sull'iniziativa dell'Amministrazione Raggi

0
729
spiaggia1
Spiaggia sul Tevere

E’ notizia di questi giorni l’apertura della prima spiaggia sul Tevere a Roma.

Ospitiamo in questo articolo le reazioni positive e negative sull’iniziativa fortemente voluta dal Sindaco Virginia Raggi:

spiaggia2
Spiaggia sul Tevere

TEVERE, MARITATO-CARABELLA(SP): “SPIAGGIA E’ BLUFF RAGGI. ESPOSTO SU SPRECO SOLDI”

“Finalmente ha aperto la prima spiaggia sul Tevere, annunciata in pompa magna dalla inefficiente sindaca Raggi. Peccato che si tratti di una inaugurazione farsa, visto e considerato che ieri il lido Tiberis, così è stato ribattezzato, appariva scarno, vuoto: un cantiere a cielo aperto, con operai a lavoro, piante finte, poca sabbia, e nemmeno un punto ristoro decente, ma solamente qualche macchina automatica per bevande e cibo. Eppure tutta questa struttura è costata la bellezza di 40mila euro, alla resa dei conti non sfruttati al meglio dall’amministrazione grillina che, in forte ritardo rispetto agli annunci, ha consegnato ai romani una spiaggia a mezzo servizio. Un pastrocchio istituzionale che non può e non deve passare inosservato, uno spreco di risorse che metteremo alla attenzione della procura della Repubblica tramite un apposito esposto. Non si governa in questo modo la città di Roma”. Così, in una nota, il dirigente regionale del Lazio Sud protagonista, Simone Carabella, e il portavoce politico di Lazio Sud Protagonista, Michel Emi Maritato.

TEVERE, ASSOTUTELA: “RAGGI HA FATTO DISINFESTAZIONI SU SITO SPIAGGIA? ESPOSTO AI NAS”

6 Agosto h.14:00 – “Nei giorni scorsi, tra disservizi e disorganizzazione, ha aperto la prima spiaggia sul Tevere, annunciata in pompa magna dalla sindaca Raggi ma ad oggi rivelatasi un cantiere a cielo aperto. E proprio in merito alla realizzazione dei Lido Tiberis, chiediamo alla amministrazione comunale di Roma Capitale se su quel sito siano state preventivamente avviate le necessarie bonifiche e disinfestazioni contro topi e blatte al fine di evitare gravi rischi igienico-sanitari per i cittadini romani. Ci troviamo infatti in una zona molto delicata dal punto di vista ambientale e, come associazione che difende i diritti dei consumatori, siamo molto preoccupati per la salute pubblica: per questa ragione, depositeremo presto un esposto ai Nas. Sollecitiamo il primo cittadino a fare opportuna chiarezza sulla vicenda”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

Tiberis, Papini – Todini (Città Protagoniste): “Se Zorro custodisce spiaggia sul Tevere serve Superman come Sindaco”
6 Agosto h.17.55 – “ Se sarà confermata la notizia che Zorro, un boss rom di zona, cioè Ponte Marconi, sia il sorvegliante notturno del sito, saremmo in presenza di una inquietante fattispecie . Ci mancava solo questa, una pratica non certo urbana ed ortodossa.
Bene che sia stata strappata al degrado un’area, così come a Parigi sulla Senna o a Francoforte sul Meno o nella Roma anni ‘50, le sponde dei fiumi sono vivibili e praticabili, ma certamente non sono le bande a determinare l’andamento di spazi pubblici. Ancora una volta il Sindaco Raggi lascia all’approssimazione la gestione di Roma. È una storia surreale su cui dovrà intervenire Superman e riportare le cose alla normalità”.
Lo dichiarano Massimo Papini e Ludovico Todini, rispettivamente Coordinatore e Coordinatore Regionale di Città Protagoniste.

 

TIBERIS; REGIONE LAZIO: PAROLE RAGGI PRIVE DI FONDAMENTO, LAVORI POSSIBILI DAL 16 APRILE

10 Agosto h.20:35 – Le allucinanti affermazioni di Virginia Raggi riguardanti la Regione Lazio relative alla realizzazione della spiaggia Tiberis sono assolutamente prive di fondamento. La Regione Lazio, già il 16 aprile – appena 4 giorni dopo la richiesta del Comune e nelle more della concessione che è stata concessa il 4 giugno – aveva formalmente consegnato l’area al Campidoglio rilasciando un atto amministrativo con cui si dava il proprio formale assenso affinché si potessero realizzare tutti gli interventi di manutenzione ordinaria volti alla pulizia dell’area demaniale e propedeutici a garantirne l’accesso ai fini della realizzazione del progetto. Quindi lavori possibili dal 16 aprile e concessione dal 4 giugno. Se la spiaggia denominata Tiberis è stata aperta ad agosto inoltrato, la Raggi si rivolga agli uffici comunali e la smetta con questo quotidiano e stucchevole scaricabarile nei confronti della Regione Lazio.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

Spiaggia Tiberis, Celli (CIVICA): “Raggi chiarisca su accordo tra Comune e Rom”

11 Agosto h.22:00 – “Secondo alcuni quotidiani, la sicurezza della ‘spiaggia sul Tevere’ Tiberis sarebbe garantita tramite un accordo sottobanco tra il Comune ed un capo Rom locale. Ricapitolando: la Tiberis ha aperto solo ai primi di agosto ed è stata realizzata in fretta e furia tramite affidamento diretto, aspetti sui quali ho presentato un accesso agli atti e una interrogazione scritta. La sicurezza affidata ad un capo rom sarebbe la ciliegina sulla torta”, lo ha dichiarato Svetlana Celli, capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma in Assemblea Capitolina.“La Sindaca Raggi chiarisca quanto di vero c’è in questa notizia. Lo deve innanzitutto ai cittadini romani, che hanno pagato per questa spiaggia ‘Spelacchia’ e non meritano una simile umiliazione dell’istituzione comunale. Anche se forse la vera priorità della sindaca è quella di giustificarsi di fronte al Ministro dell’interno, soprattutto dopo che il duo Raggi-Salvini appena pochi giorni fa ha annunciato più controlli, più telecamere e più ruspe nei campi rom della città”. Dichiara il consigliere comunale e metropolitano di Roma Capitale Svetlana Celli

Print Friendly, PDF & Email