Rosavolley, l’Amatoriale Misto vince in rimonta sul Labico

0
724
rosabtlabico
Rosavolley batte Labico
rosabtlabico
Rosavolley batte Labico

La formazione della Rosavolley impegnata nel campionato Amatoriale Misto, soffre ma alla fine vince al tie-break in netta rimonta, portando a casa due punti importantissimi.

Per come si era messa nei primi due set (16-25 e 20-25) la serata sembrava dovesse destinare ai padroni di casa una sconfitta abbastanza secca. Di sicuro i ragazzi della Volley Labico, alla fine dei primi due set, stavano già pregustando l’idea di portarsi a casa tre punti importanti in chiave campionato. Ma la formazione veliterna, allenata da coach De Florio, è un po’ come un diesel dei vecchi tempi andati: lenta a partire ma alla fine inarrestabile. Così nell’umida serata di ieri, giovedì 26 gennaio, presso la Palestra Landi di Velletri, nel match giocato tra Rosavolley Velletri e Volley Labico, valevole quale settima giornata del campionato Uisp Amatoriale Misto, alla lunga i padroni di casa hanno avuto la meglio rimontando due set e costringendo l’avversario a cedere anche il quinto al tie-break (25-20 / 25-12 / 15-11). Due punti di buona sostanza, che fanno anche tanto morale. Un match che ha sicuramente regalato emozioni agli infreddoliti spettatori, accorsi a sostenere le due formazioni. Ora il prossimo impegno è martedì 2 febbraio, sempre nel campo di casa, contro la Usd Ciampino.

Rosavolley: Under 18 al cardiopalma, vittoria al tie-break su Roma7

Avanti di due set, la selezione Under 18 di Mister Ronsini, concede gli altri due all’avversario. Nel quinto e decisivo set la Rosavolley torna in partita e vince il match.

rosaroma7
Under 18 Rosavolley batte il Roma7

Una serata non adatta per i deboli di cuore. Una frase volutamente a effetto, esagerata, per evidenziare la “sofferenza” che le ragazze della Rosavolley impegnate nel campionato Under 18 Elite, hanno “inflitto” al pubblico di casa presente al Landi per sostenerle nel match di ieri sera 27 gennaio contro la Polisportiva Roma 7 Volley. I primi due set filati lisci come l’olio, con identico risultato per le veliterne (25-20), hanno illuso che la partita si potesse chiudere al terzo set e ritornare al calduccio delle mura domestiche.  Invece la Roma 7 ha imposto il proprio gioco, indovinando una serie di muri, facendo soccombere la Rosavolley nei due set successivi (21-25 / 22-25). Distrazione e qualche errore di troppo e il match ha cambiato totalmente volto. Poi le parole di Mister Ronsini sono servite come un caffè al mattino presto e le veliterne sono rientrate in campo con un piglio decisamente diverso, tanto da infilare le prime 5 battute di fila, distanziando le avversarie, che alla fine hanno dovuto soccombere nel tie break finale per 15-11. Tutto è bene quel che finisce bene. Il gioco c’è e si vede ma è la mentalità che va acquisita, perché una partita non si vince soltanto con la buona tecnica. Ora non resta che disputare l’ultima di campionato a Cave, contro la Volley Cave mercoledì primo febbraio e poi tirare le somme di una stagione decisamente apprezzabile.

Print Friendly, PDF & Email