Rovere eletto Presidente del Consiglio Comunale di Albano

0
1503
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale

Tempo di debutti al primo Consiglio Comunale di Albano Laziale, consumatosi nella giornata di lunedì 6 luglio. Debutti per le ben sette donne elette tra maggioranza e opposizione (Anna Di Baldo, Anna Rita Garbini, Chiara Mengarelli per il Pd, Enrica Cammarano Lista Insieme, Patrizia Grecco Partito Socialista Italiano, Pina Guglielmino Forza Italia e Federica Nobilio Movimento Cinque Stelle). Debutti per i neo assessori alla prima esperienza come Aldo Oroccini, Stefania Cavaliere, Alessio Colini e Stefano Iadecola. I primi atti ufficiali espletati dall’aula di Palazzo Savelli sono stati l’elezione del Presidente del Consiglio Comunale e del suo vice, impersonati rispettivamente da Vincenzo Rovere, eletto nella Lista Riformista dalla maggioranza di Marini ed Edmondo Segrella, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. Rovere ha ottenuto 19 voti, 4 in più rispetto ai numeri pur ampi e bastevoli della maggioranza, mentre Segrella con 13 preferenze è stato eletto Vice Presidente dell’assise cittadina. Sono stati altresì composti i gruppi consiliari con conseguente indicazione dei capigruppo, che sono rispettivamente: Gabriele Sepio per il Pd, Enrica Cammarano Lista Insieme, Simone Fazio Lista Riformista, Umberto Gambucci Psi, Vincenzo Guarino Centro Democratico, Salvatore Tedone Lista Sinistra, Matteo Orciuoli Forza Italia, Marco Silvestroni Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Romeo Giorgi Area Democratica, Marco Anderlucci Patto Popolare, Giorgio Battistelli Lista Battistelli, Federica Nobilio Movimento Cinque Stelle. Quest’ultima, unica assente tra i neo consiglieri eletti per motivi di lavoro ha comunicato con lettera protocollata alla presidenza l’indicazione di voler far parte della Commissione Consiliare Urbanistica, Lavori Pubblici e Rifiuti.

Dopo il giuramento prestato dal Sindaco Nicola Marini, la presentazione ufficiale degli assessori con relative deleghe, coinciso e votato all’apertura verso tutti i membri del Consiglio Comunale è stato il discorso d’investitura fatto dal neo eletto Presidente Vincenzo Rovere, il quale dopo i ringraziamenti di rito, manifestando la volontà di ridare al Consiglio Comunale una centralità persa a causa dei troppi scontri della scorsa legislatura, ha annunciato la volontà di istituire la Commissione Consiliare per la Trasparenza, “che sarà presieduta da un esponente delle opposizioni” ha specificato Rovere. La seduta si è chiusa con l’elezione dei componenti delle Commissioni Consiliari tematiche che di qui e per i prossimi cinque anni saranno il laboratorio della produzione legislativa dell’ente accanto alla giunta.

Print Friendly, PDF & Email