Sabato 23 gennaio a Marino l’evento “I bambini della Shoah”

0
784
I_BAMBINI_DELLA_SHOAH_2016
I bambini della Shoah
I_BAMBINI_DELLA_SHOAH_2016
I bambini della Shoah

Marino (RM): sabato 23 gennaio, per il Giorno della Memoria, torna a Punto a Capo Onlus la Prof ANNA FOA per parlare di un tabù: I BAMBINI DELLA SHOAH

A grande richiesta, anche in questa Stagione Culturale 2016, la Professoressa ANNA FOA torna a trovare Punto a Capo Onlus con un’iniziativa per il GIORNO DELLA MEMORIA.
Stavolta parleremo di un argomento che è ancora tabù tra i tanti trattati sulla Seconda Guerra Mondiale e sulla persecuzione nazista: I BAMBINI DELLA SHOAH.
Perché tabù? Perché in genere dalle grandi tragedie i bambini, per quanto possibile, si cerca sempre di lasciarli fuori o per lo meno sono tra i soggetti prioritari da salvare. Con i nazisti, invece, non fu così.
Nella Shoah i bambini furono vittime come e più degli adulti,” ci racconta la Professoressa e Storica ANNA FOA. “Infatti, l’ideologia nazista prevedeva la totale sparizione degli ebrei del mondo e i bambini ebrei erano gli ebrei del domani. Fin dal ventre delle loro madri i bambini ebrei sono assassinati sistematicamente. I neonati sono inviati nei treni piombati alle camere a gas, le madri incinte o con bambini in braccio sono immediatamente scelte per il gas con i loro piccoli. Solo pochissimi di quelli deportati sopravviveranno allo sterminio”.
Una realtà terribile che ancora oggi si ha timore o paura di affrontare, probabilmente perché ci pone di fronte all’immensa crudeltà di cui è capace l’essere umano. Noi cercheremo di trattare un argomento tanto forte con toni più tranquilli, con una disamina rispettosa e con un approccio storico e sociale, come ha sempre fatto Anna Foa con il suo modo sempre delicato e profondo di scandagliare le verità più o meno tristi del nostro recente passato.
Un incontro per chi ama la Storia, per chi ama la verità, per chi ama l’approfondimento e la discussione, visto che anche stavolta, la Foa si presterà a rispondere alle domande del pubblico.
L’incontro si svolgerà presso la nostra sede operativa in Via Antonio Fratti, 19a – Piazza Matteotti a Marino, SABATO 23 GENNAIO ALLE ORE 17,00 e sarà ad INGRESSO GRATUITO.
A seguire ci sarà uno speciale CINE&PIZZA dedicato sempre al Giorno della Memoria con la proiezione del film STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI, adatta anche ai bambini. Per il CINE&PIZZA, si richiede la prenotazione obbligatoria sul sitohttp://www.puntoacapo.info/ oppure al numero 392 8349631 anche tramite sms e whatsapp e un contributo per cibo e bevande di 10,00€ per finanziare le attività della onlus.
Breve Biografia di ANNA FOA
Professore associato di storia moderna presso l’Università La Sapienza di Roma.
Principali aree di interesse: Storia sociale e culturale nell’età rinascimentale – Storia degli ebrei – Didattica della storia. Figlia di Vittorio, pronipote del rabbino capo di Torino.
Fra le sue opere:
  • ♣    Anna Foa, Ebrei in Europa dalla Peste Nera all’Emancipazione, Roma-Bari, Laterza, 1992
  • ♣    Anna Foa, Le donne nella storia degli ebrei in Italia, in Le donne delle minoranze: Le ebree e le protestanti d’Italia, a cura di C. Honess e V. Jones, Torino, Claudiana, 1999.
  • ♣    Anna Foa, Converts and conversos in Sixteenth-Century Italy, in The Jews of Italy. Memory and Identity, a cura di B.Garvin e B.Cooperman, University Press of Maryland, 2000.
  • ♣    Anna Foa, Portico d’Ottavia 13, Laterza, 2013
Nel gennaio 2008 il suo nome fu tra quelli della “black list” dei 162 docenti universitari italiani ebrei pubblicata su internet da un blogger firmatosi col nome del virus dell’aviaria, H5n1. Scrive sull’Osservatore Romano.
Print Friendly, PDF & Email