Sabelli alla vigilia di Vis Artena Academy Ladispoli

Le dichiarazioni di Piergiorgio Sabelli alla vigilia della gara di campionato Vis Artena - Academy Ladispoli di domenica 22 settembre

0
53
sabelli
Piergiorgio Sabelli

Serie D, girone G. La Vis Artena è pronta a ospitare l’Academy Ladispoli, domenica 22 settembre alle ore 15:00 allo stadio Superga di Ciampino. Smaltita la sconfitta contro l’Aprila Racing, la squadra rossoverde è pronta per l’importantissima sfida di domenica. “La sconfitta di Aprilia l’abbiamo smaltita già da martedì, arrivando al campo di gioco allenandoci al 100%, tutti concentrati, con la testa a domenica, per recuperare subito. L’unico rammarico di tutta la squadra è non aver trovato il gol nei primi quaranta minuti dove abbiamo fatto una grande partita andando a prenderli alti. Sarebbe stata una partita diversa. Però il calcio è fatto di episodi e la punizione di Olivera agli sgoccioli del primo tempo ci ha colpito” il pensiero di Piergiorgio Sabelli. “Per domenica siamo prontissimi. Ci siamo allenati benissimo: ho visto gente vogliosa, giocatori allenarsi a tutta. Sappiamo che sarà una partita difficile, anche perché potrebbe considerarsi già uno scontro diretto. Loro vengono da tre sconfitte consecutive e quindi verranno per provare a fare punti. Ma noi allo stesso tempo dobbiamo portare a casa i tre punti per dare seguito a quello che avevamo fatto di buono a Trastevere. Vincere domenica sarebbe molto importante per continuare il nostro percorso e per darci una spinta utile in questo campionato che sarà difficile” ha aggiunto il centrocampista rossoverde. Piergiorgio Sabelli che negli schemi di mister Stefano Campolo si trova molto bene “Nonostante abbia giocato in un centrocampo a tre come vertice basso o come mezzala, o in un centrocampo a due, i concetti sono sempre gli stessi, perché il mister vuole recupero palla veloce qualora si dovesse perdere e, in fase di possesso, una ricerca del palleggio per poi cercare l’imbucata o la profondità quando si trova lo spazio. Sono contento perché, giocando così le mie caratteristiche vengono fuori molto bene. Spero di dare un contributo alla squadra sapendo che quest’anno sarà un campionato difficile. Perciò metto sempre come priorità la squadra e poi la prestazione personale”.

Print Friendly, PDF & Email