Sagra dell’Uva di Marino, arrestati borseggiatori

Sagra dell'Uva di Marino, borseggiatori scatenati in azione. In tre arrestati dai Carabinieri, in manette anche un pusher

0
107
Carabinieri
Gazzella dei Carabinieri

 

Individuavano la vittima, in due la distraevano e il terzo complice agiva indisturbato. E’ la tecnica utilizzata da 3 borseggiatori italiani – un uomo e due donne di età compresa tra i 26 e i 54 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine e provenienti dalla provincia di Salerno – che ieri pomeriggio, a Marino, nel corso dei tradizionali festeggiamenti per la Sagra dell’Uva, sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso. I militari, confondendosi tra la folla, hanno individuato e fermato i tre ladri mentre stavano sfilando dalla borsa di un 62enne di Viterbo un portafogli ed un iPad. La vittima, ignara di quanto aveva rischiato, ha ringraziato i militari per il pericolo scampato. A seguito delle perquisizioni personali, è stata rinvenuta e sequestrata la somma di 1.700 euro in contanti ritenuta provento della loro attività illecita. Sempre durante i servizi preventivi predisposti in occasione dell’affollata Sagra è stato arrestato anche un 21enne di Grottaferrata con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sorpreso mentre stava cedendo una dose di hashish ad un suo “cliente”, quest’ultimo a sua volta segnalato quale assuntore all’Ufficio Territoriale del Governo. La perquisizione scattata nella casa del pusher ha consentito ai Carabinieri di sequestrare altre decine di dosi di hashish pronte per essere vendute.

Print Friendly