Sallustio propone macchine mangiaplastica e vetro anche ad Ariccia

0
685
sallustio
Luisa Sallustio candidata Sindaco di Ariccia
sallustio
Luisa Sallustio candidata Sindaco di Ariccia

“La soluzione per il problema rifiuti ad Ariccia esiste ed è a portata di mano. Lo ha dichiarato stamane la candidata a sindaco dell’Italia dei Diritti Luisa Sallustio che è intervenuta sul tema lanciando un ulteriore punto del suo programma elettorale: “Anche in passato avevo palesato il mio sfavore di fronte al nuovo Regolamento di raccolta dei rifiuti, già nell’aria ai tempi della scorsa Giunta. Quando sarò sindaco, intendo intervenire in virtù delle numerose segnalazioni giunte dai ristoratori di via Borgo San Rocco, via Chigi, via dell’Uccelliera, nonché dagli esercenti e commercianti della zona – ha dichiarato il segretario regionale del movimento presieduto da Antonello De Pierro -. Tutti hanno menzionato il medesimo disagio, riscontrato soprattutto nel trattamento dei rifiuti in vetro e in plastica, per i quali abbiamo progettato il posizionamento di apposite macchinette in corrispondenza di questi punti topici della città. Il nostro piano intende premiare l’utilizzo dei nuovi contenitori da parte di tutti i concittadini, attraverso l’erogazione di uno speciale bonus. A fine anno – ha aggiunto la candidata – sarà così possibile ricevere uno sgravio fiscale sulla tassa rifiuti o, in alternativa, vedersi erogati dei buoni per la spesa. La mia proposta va ad interessare anche la zona dell’ex Pork House, oramai divenuta centro commerciale a tutti gli effetti in cui, oltre a collocare le macchinette mangia – plastica e vetro, intendo creare mini isole ecologiche che vogliamo porre anche a Borgo San Rocco e in via dell’Uccelliera, dove abbiamo individuato spazi chiusi adeguati a salvaguardare anche il decoro urbano. In questo modo – ha infine precisato –  sarà possibile produrre un doppio vantaggio, un primo legato alla generazione di un introito per le casse comunali ed un secondo che vede al centro il cittadino, incentivato ad una corretta gestione del rifiuto, in grado di produrre un minore esborso fiscale o economico per le famiglie ariccine”.

Print Friendly, PDF & Email