Sallustio punta sulle eccellenze imprenditoriali dell’export ariccino

0
688
sallustiostaccoli
Ariccia, Sallustio e Staccoli
sallustiostaccoli
Ariccia, Sallustio e Staccoli

Con l’incedere della campagna elettorale, si inasprisce il clima del confronto politico che ha saputo assumere, anche di recente, toni e contenuti piuttosto accesi, non sempre all’insegna della civiltà e del pacifico dibattito. Ad aprire una breccia in questa atmosfera pre – elettorale al vetriolo, arrivano testimonianze come quella incontrata stamane da Luisa Sallustio, candidata a sindaco di centrosinistra per l’Italia dei Diritti che ha voluto porgere le sue congratulazioni a Roberto Staccoli, l’imprenditore ariccino premiato, assieme al collega russo Lukin Oleg, come miglior distributore internazionale di ceramiche per il 2016, in occasione della fiera “Ceramic of Italy”. Il buon nome della città è dunque arrivato oltralpe grazie all’impegno imprenditoriale di un cittadino di valore, meritevole di aver impiegato la sua competenza al servizio dell’imprenditoria aperta al mercato internazionale: “Ritengo che la passata amministrazione abbia trascurato le istanze di cittadini come Roberto – ha dichiarato la candidata – mostrandosi indifferente e avara di supporto verso le istanze di chi sceglie di allargare gli orizzonti delle propria attività, confidando anche nell’appoggio degli enti locali”. Da qui, il proposito di Sallustio che rincara la dose: “Quando sarò sindaco, non dimenticherò di difendere le istanze dell’imprenditoria ariccina che vuol varcare i confini nazionali, trovando come primo interlocutore il Comune stesso che dovrà divenire, sotto la mia amministrazione, il primo approdo istituzionale per l’autonomo alle prese con i mille ostacoli ed intoppi burocratici che, chi opera nel settore, ben conosce. Non lasciamo solo chi è in grado di portare un valore aggiunto alla nostra reputazione nel mondo – ha infine aggiunto – ma supportiamolo fin dai primi passi del suo cammino. Lavoriamo insieme per un’Ariccia dei Diritti, dove la valorizzazione del singolo venga finalmente considerata un passaggio chiave per l’interesse dell’intera collettività. Diciamo basta quindi alle vendette personali e alla politica dell’odio. Vittorie come quelle di Roberto Staccoli devono renderci la comunità  coesa e solidale che presto mi fregerò di rappresentare”.

Print Friendly, PDF & Email