San Nilo Grottaferrata, un gruppo minivolley ai Fori Imperiali

0
66
sanniloforiimperiali
San Nilo ai Fori Imperiali
sanniloforiimperiali
San Nilo ai Fori Imperiali

Una rappresentanza del settore minivolley del San Nilo Grottaferrata ha presenziato al “torneone finale” organizzato come sempre dalla Fipav Lazio. Una manifestazione partecipatissima con tantissime società provenienti da tutta la regione che hanno risposto all’invito del comitato regionale e si sono recate ai Fori Imperiali per un’intensa mattinata di volley. E’ accaduto domenica scorsa e all’appuntamento non poteva mancare il San Nilo Grottaferrata. «Per noi è la seconda esperienza, anche l’anno scorso abbiamo partecipato – racconta coach Giorgia De Franceschi che ha guidato le piccole pallavoliste del club criptense assieme a Fabio Lauri – Abbiamo portato dodici ragazze nate tra il 2007 e il 2010 e tutte sono rimaste molto felici di questa giornata di pallavolo davvero particolare: chi vive un’esperienza di questo tipo se ne innamora e vuole fortemente tornare appena possibile». L’aspetto tecnico in una giornata di questo tipo ha davvero un valore relativo. «La cosa più importante era divertirsi e l’obiettivo è stato centrato in pieno – racconta la De Franceschi – La domenica delle nostre ragazze è stata molto intensa: siamo arrivate attorno alle 9,30 per la registrazione della nostra partecipazione e poi sono subito cominciate le partite, disputate sui cento campi “disseminati” su via dei Fori Imperiali, in uno scenario davvero bellissimo. Attorno a mezzogiorno le attività si sono concluse e successivamente il nostro gruppo di ragazze ha fatto rientro a casa». Una giornata speciale che ha virtualmente concluso un anno decisamente positivo. «Le attività del minivolley continuano almeno fino alla fine del mese di maggio in maniera regolare – sottolinea la De Franceschi -, poi vedremo se allungare anche per qualche altro giorno a giugno. Comunque abbiamo trascorso una stagione decisamente positiva sia a livello numerico che tecnico: la crescita delle nostre piccole atlete è stata evidente e diverse di loro potrebbero anche affrontare un campionato Under 12 il prossimo anno».

Print Friendly