Sanità, Frascati soddisfatta per riorganizzazione reparti al San Sebastiano

0
742
Frascati ospedale
Ospedale San Sebastiano di Frascati
Frascati ospedale
Ospedale San Sebastiano di Frascati

Durante la Conferenza Locale per la Sanità, che si è svolta nel pomeriggio di venerdì 14 novembre 2014 a Velletri, si sono conclusi i lavori sull’Atto Aziendale presentato dalla Direzione Strategica della ASl Roma H con il voto finale dei Sindaci. «Siamo quasi del tutto soddisfatti per come si sono conclusi i lavori sull’atto aziendale, presentato dalla Asl Roma H – dichiara il Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta – Siamo riusciti a conservare i reparti di Chirurgia e di Ortopedia, inizialmente destinati altrove. C’è ancora da fare e ci impegneremo affinché anche le altre richieste possano venire accolte. Ringrazio per questo per l’impegno e per il contributo fattivo la Direzione Generale della Asl Roma H, tutti i colleghi Sindaci che hanno votato a favore, gli Assessori e i Consiglieri Comunali e i cittadini che in queste settimane ci hanno sostenuto e dato preziosi consigli».

 

«Nonostante i tagli e la spending review, a Frascati con la nuova riorganizzazione aumenta l’attenzione per la salute dei cittadini, si qualifica l’offerta ospedaliera e crescono i posti letto ordinari dell’ospedale – dichiara la Consigliera delegata all’Igiene e alla Salute Pubblica Chiara Fasolino -. Ci auguriamo però che anche le altre nostre richieste vengano presto soddisfatte».

 

Dal voto dei sindaci, espresso ieri, nello specifico emerge che l’attività di Chirurgia dell’Ospedale di Frascati sarà incrementata con più ore nelle sale operatorie. Arriva la Terapia Intensiva e quindi si tratterranno casi più complessi. Aumenta la specializzazione della Medicina Generale, perché il vecchio reparto diventerà una grande area medica con diverse specialità e ben 52 posti letto ordinari. Nel complesso i posti letto passano da 143 a 162. Arriva inoltre nell’ospedale il reparto di Otorinolaringoiatria prima assente. Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale sarà costituito in Unità Operativa Complessa. Saranno conservate le due Unità Operative Complesse di Cardiologia e di Ortopedia e Traumatologia. Infine, il San Sebastiano Martire vedrà l’istituzione del Dipartimento del Territorio.

 

Da ultimo, l’Oncologia non scomparirà ma sarà completamente riorganizzata, assumendo anche un ruolo di “spoke”, ossia di centro ospedaliero a media intensità di intervento per la gestione delle condizioni cliniche del paziente, grazie all’individuazione del Polo Oncologico di Marino, vicino a Frascati e dunque facilmente raggiungibile.

Print Friendly, PDF & Email