Sbulliamo la Scena incontra il Sindaco Lorenzon

Sbulliamo la Scena è stato realizzato dagli studenti dell'Istituto Sandro Pertini di Genzano in collaborazione con L'Ass Vedere Altrimenti e Meta Magazine come media partner

0
199
sbulliamo
Autori di Sbulliamo la Scena ricevuti dal Sindaco di Genzano

Ultima tappa per Sbulliamo la Scena nella Casa Comunale di Genzano di Roma.

Nella mattina di Venerdì 6 luglio, infatti, il Sindaco della cittadina, Daniele Lorenzon, dopo aver ospitato lo spettacolo nell’ambito dell’Infiorata 2018, ha voluto ringraziare personalmente i ragazzi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sandro Pertini, che lo hanno realizzato, offrendo loro un riconoscimento per essersi impegnati su un argomento così importante, contribuendo a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema molto delicato quale quello del bullismo e del cyberbullismo.

Tra i materiali donati ai ragazzi, oltre a quelli dedicati alla storica manifestazione dell’Infiorata, il primo cittadino ha voluto consegnare ad ognuno di loro la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che proprio quest’anno celebra il suo 70° anniversario, quasi a mettere ancora più in evidenza quanto sia importante tenere alta la guardia quando si parla di rispetto degli individui e dei loro diritti.

Lo spettacolo, realizzato dall’Istituto Pertini in collaborazione con l’Associazione Vedere Altrimenti, nasce nell’ambito del piano di azioni della Regione Lazio per la prevenzione, la gestione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, vincendo nel 2017 un bando ad hoc sul tema.

La rappresentazione, portata a giugno anche sul palco del Teatro Alba Radians, con il patrocinio del Comune di Albano Laziale e di Genzano di Roma, ha suscitato notevole interesse, sia tra le mura scolastiche che sul territorio, permettendo anche agli allievi che hanno partecipato al progetto, di entrare in contatto con le istituzioni locali, spesso luoghi sconosciuti o percepiti come lontani, che, invece, dovrebbero essere più partecipati, anche al fine di far crescere, soprattutto nei giovani, quel senso civico che possa   alimentare comportamenti virtuosi nell’ambito di qualsiasi comunità che possa definirsi civile. Meta Magazine ha partecipato al progetto sin dallo scorso anno, in occasione della sua prima edizione, in qualità di media partner.

 

 

 

 

Print Friendly