Scherma, Guillaume Bianchi bronzo ai mondiali cadetti in Bulgaria

0
2249
guillaume_bianchi
Guillaume Bianchi medaglia di bronzo ai mondiali cadetti di scherma specialità fioretto (Foto Augusto Bizzi)
guillaume_bianchi
Guillaume Bianchi medaglia di bronzo ai mondiali cadetti di scherma specialità fioretto (Foto Augusto Bizzi)

SPORT – Sono giorni di fuoco per il Frascati Scherma. Il club del presidente Paolo Molinari è molto attento agli sviluppi provenienti da Plovdiv (Bulgaria), dove si stanno disputando i campionati del mondo delle categorie Cadetti (Under 17) e Giovani (Under 20). Dopo il tredicesimo posto strappato da Federico Riccardi nella prova di sciabola Cadetti (eliminato dal greco Giakoumatos nel tabellone dei 16 e comunque risultato il miglior azzurro dopo Cavaliere, dodicesimo), la società frascatana ha festeggiato la prima medaglia dell’avventura iridata: a portarla a casa è stato Guillaume Bianchi (nella foto di Augusto Bizzi) nella prova del fioretto Cadetti. L’atleta classe 1997, è salito sul terzo gradino del podio dopo essere stato sconfitto in semifinale dal polacco Andrzej Rzadkowski col punteggio di 15-8. Con il terzo posto, oltre alla medaglia di bronzo, Bianchi ha guadagnato la qualificazione ai Giochi Olimpici della Gioventù in programma a Nanchino. La certezza di avere l’accredito per la spedizione olimpica giovanile era giunta dopo aver sconfitto ai quarti di finale il portacolori di Hong Kong Yee Chun O per 15-8, seguita al successo, all’esordio di giornata, contro il danese Kongstad per 15-7, e quello ottenuto nel turno dei 16 contro il tedesco Fabian Braun col punteggio di 15-9. La festa del Frascati poteva essere doppia se ieri, nella gara di fioretto Giovani, la talentuosa Camilla Mancini non fosse stata fermata nei quarti di finale dalla canadese Harvey, impostasi per 15-11. Per Camilla il quinto posto finale, ottenuto dopo aver eliminato agli ottavi la cinese Huang (15-6) e nei sedicesimi l’altra cinese Cai (15-9), è comunque un buon risultato. E’ finita prima l’avventura iridata dell’altra atleta del Frascati Scherma, Francesca Palumbo, che è stata battuta nel tabellone delle 32 dalla russa Alexeeva al termine di un match molto equilibrato, finito 10-11. Le emozioni del mondiale non si fermano qui visto che nei prossimi giorni ci saranno le prove a squadre dei Giovani con le stesse Mancini e Palumbo impegnate nel fioretto e Flaminia Prearo (che in queste ore inizierà pure la gara individuale) presente nel team azzurro della sciabola.

Nel week-end appena passato ci sono da segnalare anche l’ottavo posto del maestro Gianluca Zanzot nella prova Master di sciabola disputata a Zevio (provincia di Verona) e i tanti risultati ottenuti dai piccoli atleti del Gpg (Under 14) nella prova di San Severo (provincia di Foggia). Leonardo Tocci ha trionfato tra i Maschietti, con Lupo Veccia Scavalli terzo, Livia Manca ha vinto nelle Allieve (dove Elena Fantozzi si è piazzata quinta), Edoardo Esuperanzi e Damiano Rosati hanno strappato un bel terzo posto rispettivamente tra i Giovanissimi e gli Allievi.

Print Friendly, PDF & Email