Un settembre con i fuochi d’artificio a Grottaferrata

0
1717
fuochi
Fuochi artificiali a Grottafferrataffffffffffffff
fuochi
Fuochi artificiali a Grottafferrataffffffffffffff

Un mese ricco di eventi il settembre scorso, durante il quale i Cittadini di Grottaferrata “hanno potuto saggiare, concretamente, – dichiarano dall’amministrazione comunale – la discontinuità amministrativa introdotta dalla Giunta Fontana.

Il neo-Sindaco è stato proclamato il 10 giugno, e la Giunta si è insediata alla fine del mese. In mezzo la pausa estiva agostana. In poco più di due mesi, il Sindaco Fontana e la Sua Squadra hanno radicalmente invertito il trend degli ultimi anni, fatti di eventi episodici, senza un filo conduttore, contraddistinti da costi eccessivi ed incapaci di accendere l’entusiasmo dei Cittadini o di attrarre visitatori”.

Oltre la tradizionale rievocazione storica, curata dall’Associazione “Ce steva ‘na vota”, quest’anno svolta nei primi due fine settimana settembrini, nel periodo 19 – 28 settembre è stato dato vita ad un susseguirsi di pregevoli eventi e manifestazioni, ricchi di contenuti culturali, improntati all’eleganza ed alla raffinatezza, ai quali hanno partecipato migliaia di persone.

Si è iniziato il giorno 19 con la “Prima settimana della Cultura”, trittico di conferenze su Caravaggio, Michelangelo e Bazzi (detto il Sodoma), svolte nel magnifico scenario dell’Abbazia di San Nilo, curate dal Prof. Rodolfo PAPA, pittore, scultore e storico dell’arte, originario di Grottaferrata (le altre due lezioni pubbliche sono state svolte il 22 ed il 24 settembre). Nella serata del 19, la “Noche andaluza” (serata dedicata al Flamenco), nell’accogliente Parco degli Ulivi, promossa dall’Associazione “La Tua Grottaferrata”, con annessa raccolta fondi per la ristrutturazione del Teatro “S. Cuore” (oltre 1.300,00 euro).

Il pomeriggio e la sera del giorno 20 due eventi sportivi: a Piazza De Gasperi, esibizione di Arti marziali dell’Associazione “Hwal Moo Do – Korean Dragon”; al campo di calcio di Via degli Ulivi, “Memorial Andrea Capozzi”, in ricordo del giovane artigiano recentemente scomparso a causa di un tragico incidente stradale. Il 20 e 28 settembre si sono svolti i “Concerti di campagna”, rassegna di musica classica presso il Liceo Benedetto XV, organizzati dall’Associazione “Karl Jenkins”. Il giorno 21, al mattino, si è svolto l’omaggio all’eroe e martire Salvo D’ACQUISTO, a 70 anni dal barbaro assassinio, organizzato dalle Associazioni “I Castellani di Vittorio Colonna-Città di Marino”, “Rievocatori storici di Roma e Provincia” ed i Gruppi Garibaldini d’Italia-Città di Grottaferrata, Guidonia e Genzano. A seguire la “Maratonina Nonni, Nipoti ed Amici a quattro zampe”, organizzata dall’Associazione A.GEN.D.A. Onlus in collaborazione con il Centro Sociale Anziani e l’Associazione “Grottaferratafido” Onlus. Durante l’intera giornata il consueto Mercatino dell’Antiquariato ed Artigianato.

E’ stato poi il momento dell’evento-clou, ossia la serata del 26 settembre, Festa del Santo Patrono Nilo. L’evento “ETHOS. La moda che unisce i popoli”, svolto in una Piazza Cavour colma all’inverosimile (contate oltre 2.500 persone…), mix di glamour ed interculturalità, con la presentazione delle stupende collezioni degli stilisti Hana SADIQ (irachena) e Jamal TASLAQ (palestinese). La magia della moda, la bellezza e l’esaltazione delle virtù dei popoli mediorientali, hanno suggellato il forte messaggio di pace cui era ispirata la serata, svolta nell’ambito del percorso che vedrà il Comune di Grottaferrata prendere parte alla Marcia della Pace Perugia-Assisi, il prossimo 19 ottobre. La presentatrice Rai Chiara GIALLONARDO ha brillantemente condotto la serata, realizzata anche grazie al determinante apporto di tanti Sponsor locali. Al termine, apprezzato spettacolo pirotecnico di oltre 35 minuti in Piazzale San Nilo, al quale si stima hanno assistito oltre 7.000 persone.

Il giorno seguente, sabato 27 settembre, ancora eventi e manifestazioni di rilievo. Al mattino, il “Requiem per i Caduti a 100 anni dalla Grande guerra”, organizzato dal locale “Comitato Festeggiamenti Parco della Rimembranza”, evento che ha visto giungere da ogni parte d’Italia centinaia di Rappresentanti di Associazioni combattentistiche e d’Arma, unitamente a Delegazioni delle Forze Armate, dei Volontari della Croce Rossa, del Gruppo Alpini Castelli Romani e del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa. Dopo l’alzabandiera nei pressi del Comune, un lungo corteo ha sfilato per le vie cittadine, salutato festosamente da tantissimi tricolori esposti alle finestre o sventolati al passaggio degli sfilanti. Depositate due corone, una al Monumento ai Caduti in Piazza Cavour, l’altra al Parco di Squarciarelli (già Parco della Rimembranza), dove si è svolta la cerimonia finale con l’appello dei 47 Caduti di Grottaferrata, la benedizione impartita dalle Autorità religiose, e la deposizione di un fiore per ogni Caduto da parte degli scolari dell’Istituto “Virgo Fidelis”. Poi tutti a pranzo in diversi Ristoranti della zona. Il pomeriggio, altro corteo per le vie cittadine. La locale Sezione AVIS ha festeggiato la Trentesima Festa del Donatore, accompagnata dai gonfaloni di tantissime altre Sezioni AVIS, accorse a testimoniare, con la loro presenza, l’eccellente (e preziosissimo) lavoro che svolgono i Volontari Donatori del sangue a Grottaferrata. Anche qui la deposizione di una corona, sempre in Piazza Cavour, poi Convegno, buffet e musica all’interno della struttura dell’Azienda agricola “Capodarco”. La sera, infine, il rosa ha avvolto le Vie del Centro in una magica atmosfera. La “Notte Rosa”, pregevolmente organizzata dai Commercianti di Grottaferrata in collaborazione con la Pro Loco, ha visto un’enorme folla festante invadere vicoli e strade, a ritmo di musica e con tanto, tanto divertimento. Enogastronomia, esibizioni sportive e musica in grande quantità, sino a notte fonda: un bellissimo evento che ha lasciato un ulteriore positivo segno, dopo la magica serata del giorno precedente, con migliaia di persone che hanno goduto dello stupendo scenario in rosa. Domenica 28 settembre, a conclusione di una tre giorni indimenticabile, è stata la volta de “La Fettucciata”, evento dedicato alla bontà ed all’aggregazione giovanile. Il Consiglio comunale dei giovani, utilizzando le strutture rimaste montate nel fossato dell’Abbazia di San Nilo, dopo la rievocazione storica “Ce steva ‘na vota” di inizio mese, ha organizzato una graditissima manifestazione enogastronomica e musicale, alla quale hanno aderito alcuni Ristoranti locali che, con le loro fettuccine, hanno dato vita ad una gara del gusto, finalizzata a scegliere il piatto migliore. Anche qui, migliaia di persone hanno partecipato all’evento, riempiendo all’inverosimile l’area allestita per la degustazione delle prelibate fettuccine. Poi musica fino a tarda notte, nello stupendo scenario abbaziale.

A corollario degli eventi, ma non secondaria, la Fiera settembrina allestita lungo Viale San Nilo e svolta nelle tre giornate (26-27-28 settembre), come avveniva un tempo. Oltre cento banchi espositivi, con merce di qualità, su cui si sono riversati i visitatori entusiasti.

“Le luminarie lungo Corso del Popolo e Viale San Nilo, hanno reso – aggiungono dal Comune di Grottaferrata – ancora più vivo il clima di festa che si è respirato in Città, ed a lungo si è avuta la percezione del “FARE COMUNITA’”, il motto che ha contraddistinto la candidatura del Sindaco Giampiero FONTANA, con una Grottaferrata che, dopo molti anni, ha confermato di avere tutti i “numeri” per tornare ad essere la Perla dei Castelli Romani.

A margine – conclude la nota – un “piccolo dettaglio”: tutti i festeggiamenti sono “costati” poco più di 30mila euro, dei quali oltre 22mila chiesti alla Regione Lazio sotto forma di finanziamento (in altri termini, oltre dieci giorni di eventi e manifestazioni sono costati 8.000,00 euro…). Da ricordare che lo scorso anno, durante la gestione commissariale, sono stati spesi ben 55mila euro per alcune rappresentazioni teatrali nel fossato dell’Abbazia. Preferibile glissare sulla Giunta Mori e sui “fasti” de “La Città del Libro”, costati ai Cittadini centinaia di migliaia di euro con risultati difficili da rintracciare”.

A breve, la Giunta pubblicherà sul sito web comunale il report delle somme impegnate per il Settembre grottaferratese, dettagliate per singole voci di spesa.

Print Friendly, PDF & Email