Sgombero di una baraccopoli nel VII Municipio

Sgomberata una baraccopoli su terreni di proprietà del Comune di Frascati nel VII Municipio. Le dichiarazioni del Sindaco Roberto Mastrosanti

0
50
sgombero
Sgombero Baraccopoli

Lo sgombero della baraccopoli sui terreni di proprietà del Comune di Frascati all’interno del VII municipio, eseguita dalla Polizia Locale di Roma Capitale, Gruppo Tuscolano, lo scorso primo luglio, è stato il frutto di un’operazione congiunta, a cui ha partecipato anche l’Amministrazione comunale di Frascati, che curerà le operazioni di bonifica e, unitamente alla società proprietaria di una porzione dell’area, provvederà alla messa in sicurezza dei terreni per evitare nuovi insediamenti. Le riunioni operative si sono svolte nel Municipio VII alla presenza dei rappresentanti della Prefettura nei giorni 17 maggio, 28 maggio e 21 giugno e vi hanno partecipato a più riprese: il Sindaco di Frascati, il Vice Sindaco Claudio Gori, l’Assessore ai Lavori Pubblici Gelindo Forlini e il Consigliere Comunale Giuseppe Privitera; oltre a Dirigenti e funzionari comunali della Polizia Locale e dell’Ufficio Patrimonio. La ditta incaricata dello sgombero, Soc. Milano 90, è stata individuata e pagata dal Comune di Frascati con risorse stanziate con apposita variazione di bilancio. La riunione operativa del 28 giugno, per pianificare le ultime azioni prima dell’intervento, era riservata alla Prefettura, alle Forze dell’Ordine, ai Funzionari dei comuni interessati e alle ditte impegnate negli interventi di sgombero e, come stabilito dall’Osservatorio Territoriale sulla Sicurezza Macro Area IV: «Il Comune di Frascati e la Soc. Milano 90 saranno presenti in loco fin dalle prime ore in modo da poter rispettivamente procedere, a mezzo delle ditte all’uopo individuate, e secondo i profili di competenza, una volta allontanati gli occupanti sine titulo: 1) all’abbattimento dei manufatti abusivi ed alla rimozione del materiale di risulta e dei rifiuti già ivi presenti; 2) alla rimozione dei materiali pericolosi dagli immobili della Milano 90 e alla chiusura degli accessi per evitare future occupazioni». «Per dare merito ai funzionari e agli amministratori comunali per l’ottimo lavoro svolto, che a nome della Città ringrazio, voglio sottolineare che le azioni di sgombero, eseguite lunedì 1 luglio, sono state pianificate con attenzione dalla Prefettura nel corso dei mesi di maggio e di giugno, a cui l’Amministrazione di Frascati ha sempre preso parte – dichiara il Sindaco Roberto Mastrosanti -. Non era una passerella per selfie, ma un intervento di ordine pubblico organizzato nei minimi dettagli che ha ristabilito la legalità su alcuni terreni di Frascati che ricadono all’interno del Municipio VII. Le polemiche accese ad arte, oltre che incredibili, sono assolutamente fuori luogo. Ma come sempre accade il tempo è galantuomo e i cittadini sapranno giudicare chi è dalla parte del giusto. Ringrazio i rappresentanti della Prefettura, la Presidente Monica Lozzi con i dipendenti del VII Municipio e tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo alla pianificazione e realizzazione dell’intervento di sgombero».

Print Friendly, PDF & Email