Sgominata a Ciampino banda specializzata in furti presso i negozi

0
840
Ciampino
Ciampino - Piazza della Pace
Ciampino
Ciampino – Piazza della Pace

La Tenenza dei Carabinieri e il Comando di Polizia Locale di Ciampino, al termine di un’attività di indagine congiunta, hanno individuato i componenti di una banda protagonista di diversi furti avvenuti nelle ultime settimane presso le attività commerciali di Ciampino e dei comuni limitrofi.

La banda, composta da soggetti di sesso maschile, pregiudicati, residenti a Roma, era esperta nei reati di furto e nella ricettazione di autovetture, capi di abbigliamento, materiale elettronico, fotografico, assegni e materiale vario, tutti rinvenuti nel corso di diverse perquisizioni effettuate dai militari e dagli agenti nel corso della giornata, della serata e della nottata di ieri nelle vie più tristemente note per le cronache giudiziarie delle torri di Tor Bella Monaca e nei quartieri Casilino e Prenestino della Capitale.

Dopo settimane di indagini, iniziate a seguito del verificarsi di episodi di microcriminalità nel territorio, che avevano visto nel ruolo di vittime diversi commercianti ed agenzie, Carabinieri e Polizia Locale hanno predisposto un’attività di riscontro dei fatti, anche attraverso l’esame di filmati di telecamere e l’incrocio delle varie banche dati, che ha portato alla individuazione di uno dei componenti.

Nel corso della giornata di ieri, dieci tra militari ed agenti in abiti civili hanno proceduto al fermo di uno dei componenti della banda in Via dell’Archeologia a Roma, mentre era a bordo di un veicolo rubato, nel momento in cui si incontrava con un altro componente. Entrambi erano pregiudicati per diversi reati contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti, l’ultimo dei quali commesso insieme.

Nelle abitazioni e nei locali dei componenti della banda – ai quali sono stati contestati i reati di furto e ricettazione – è stata rinvenuta diversa refurtiva riferibile a furti avvenuti recentemente a Ciampino, oltre che a Frascati e a Roma, insieme a diversi arnesi da scasso e denaro contante frutto della vendita di parte della merce.

Nei confronti di uno dei componenti, S.P., 49 anni di Roma, l’autorità giudiziaria ha disposto l’arresto e la traduzione presso il carcere di Regina Coeli, mentre per altri tre ha disposto la denuncia a piede libero.

 

Print Friendly, PDF & Email