Si riaccende la galleria lungo il Lago Albano

0
1395
galleria
Lavori di ripristino illuminazione alla galleria lungo il Lago Albano
galleria
Lavori di ripristino illuminazione alla galleria lungo il Lago Albano

Sono iniziati oggi (28 gennaio 2016) i lavori per il rifacimento, potenziamento e messa a norma dell’intero impianto di illuminazione della galleria che attraversa l’orlo dell’antico cratere che costituisce l’invaso del Lago Albano. La galleria realizzata alla fine degli anni ’50 in occasione delle Olimpiadi di Roma 1960, negli ultimi mesi è rimasta quasi al buio per una serie di guasti all’impianto elettrico. Una situazione di estrema pericolosità, stante l’attraversamento di pedoni e ciclisti, malgrado l’Ordinanza comunale che ne vieta il transito. Oggi è stato effettuato un sopralluogo sul cantiere, da parte del Consigliere delegato alla viabilità Borelli, del sindaco di Castel Gandolfo Milvia Monachesi, dei funzionari della Città metropolitana e del comune per verificare sul posto i lavori avviati.

“Finalmente si intravede una luce in fondo al tunnel – dichiara con un gioco di parole il Consigliere Delegato alla Viabilità della Città Metropolitana, Massimiliano Borelli – I lavori erano stati inseriti all’interno di un provvedimento più ampio di messa in sicurezza di alcune strade di nostra competenza, ma abbiamo deciso di accelerare i lavori al fine di evitare un potenziale pregiudizio alla sicurezza della circolazione stradale e alla pubblica incolumità. L’intervento impegna la cifra di € 49 637,58 e dovrebbe durare circa 30 giorni. E’ già attivo un senso unico alternato con un impianto semaforico, per permettere di lavorare in sicurezza e speditamente. Nelle ore notturne invece si tornerà al normale doppio senso”.

Soddisfatto il Sindaco di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi, anch’essa presente: “Sono molto contenta perché con questi lavori finalmente si risolverà un grave problema per l’incolumità pubblica; l’alto rischio di incidenti, dovuto alla scarsa visibilità, aveva spinto anche il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Castel Gandolfo, Massimo Ienco, a sollecitare l’intervento. I lavori, che dovrebbero concludersi entro febbraio, prevedono la sostituzione di tutte le lampade preesistenti e l’istallazione di altri 22 nuovi punti luce. Un intervento quindi risolutivo e importante per quanto riguarda l’illuminazione. Rimane in realtà il problema delle continue perdite d’acqua che creano anch’esse pericolo e danneggiano il manto stradale; a tal proposito i tecnici della Città Metropolitana verificheranno anche la possibilità di incanalare l’acqua per impedirne il gocciolamento. È doveroso quindi da parte mia ringraziare sentitamente la Città Metropolitana ed in particolare il Consigliere Delegato alla Viabilità Massimiliano Borelli per l’inizio di questi lavori, da lungo tempo attesi”.

Print Friendly, PDF & Email