Silentium, nuova mostra virtuale delle Scuderie Aldobrandini

“SILENTIUM” è la nuova mostra delle Scuderie Aldobrandini in virtuale, visitabile on line su www.scuderiealdobrandini.com

0
91
silentium_scuderie_ferdinando_gatta
Silentium, in copertina “Scuderie” di Ferdinando Gatta photographer.

“SILENTIUM” è la nuova mostra delle Scuderie Aldobrandini in virtuale, visitabile on line su www.scuderiealdobrandini.com

Alessia Forconi, Cristina Giorgi (Kore) e Tania de Gregorio danno forma al silenzio. Tre artiste legate al territorio tuscolano s’interrogano sul senso del Silenzio con tecniche artistiche differenti e sperimentano la collaborazione al progetto ideato da Kore sull’importanza della parola circondata dal silenzio. La terza mostra virtuale voluta dall’Assessore alla Cultura Emanuela Bruni e curata da Daniela Zannetti vuole dare il senso dell’inarrestabilità dell’Arte e dell’operare stesso dell’artista, pur tra le difficoltà del dopo lockdown. “La chiusura temporanea dell’Auditorium e delle Sale espositive delle Scuderie Aldobrandini – spiega l’assessore Bruni- all’apparenza è sembrato privare la collettività delle dinamiche di relazione culturale e artistica. I riscontri di transiti e visualizzazioni delle mostre virtuali precedenti, realizzate e curate grazie alla passione instancabile di Daniela Zannetti, dimostrano che se pur dimenticato dall’agenda ufficiale del contrasto al Covid-19, il dialogo con l’arte e la cultura non possono essere ridotte al silenzio, e anzi come siano di particolare importanza nei momenti di spaesamento collettivo. Dopo la mostra del giovane Fabio Camilli che ha espresso il proprio vissuto rispetto al sentimento claustrofobico indotto dalla Quarantena è parso naturale accogliere la proposta di indagare il silenzio in tutta la sua complessità”. Il progetto “Silentium” nasce dalla riflessione fatta sull’ importanza della Parola, e il significato che essa assume nel periodo storico corrente. La parola ha importanza quando è circondata dal silenzio. Come un fiore solitario, così la parola. Silentium è una esposizione collettiva con linguaggi diversi caratterizzata da una riflessione sull’arte femminile, sulla necessità intima di far emergere tutto ciò che è taciuto per educazione, cultura, percorso personale (Tania De Gregorio). Di parole che tra il caos affiorano e si riscattano, di parole scelte con cura e altre donate al silenzio Kore (Cristina Giorgi). Di non specchiarsi troppo nella propria condizione, ma adoperarsi alla sperimentazione di una collettiva di opere molto diverse tra loro per guardare e ricavare l’impressione generale dell’opera, la sensazione stessa dell’atto creativo (Alessia Forconi).
“Silenzio come Liberazione e capacità di riprendersi il proprio tempo ed anche come punto d’arrivo, come meta estrema della tensione conoscitiva dell’uomo. La ricerca delle tre artiste si avvita – spiega la curatrice della mostra Daniela Zannetti – nella tensione creativa a mantenere il rapporto con uno stato di immersione e introspezione in cui si ammira il dettaglio minimo, la concentrazione sull’essenziale del proprio animo sognante, riflessivo, di un viaggiare senza andare e tuttavia tornare portando memorie.”. La mostra è visitabile on line su www.scuderiealdobrandini.com seguendo il link SILENTIUM nella sezione EVENTI.
Kore è un’artista contemporanea le cui opere sono spesso dedicate alle donne e colgono le diverse sfaccettature e la complessità dellʼ universo femminile. Fotografa e illustratrice, nel 2019 ha fatto parte dei 300 artisti che hanno partecipato al progetto Start / Mondadori.
La ricerca artistica di Alessia Forconi si concentra sullo studio della scultura, il disegno e le installazioni ambientali. Fin dagli studi accademici lo studio di nuove forme, dimensioni e tematiche, si accompagna alla lavorazione della pietra, trovando talvolta nell’interagire con il materiale l’ispirazione, fino ad indagare una forma di bellezza senza tempo. Nel 2000 fonda insieme ad altri artisti il laboratorio M’arte per condividere l’importanza della pratica e della tecnica per la scultura. Di Alessia Forconi rammentiamo le splendide “m’egattere” nel parco di Villa Sciarra a Frascati, “Il cartiglio acqua e fuoco” per il Palazzo Botti. Ha realizzato opere monumentali in Francia, Serbia, Turchia e Giappone, dove si è tenuta la sua ultima mostra personale. Tania de Gregorio è un’artista che nei propri lavori utilizza vari linguaggi e materiali. La tela diventa luogo in cui affiorano/ riemergono luoghi, ricordi, riflessioni personali. Con le sue opere ha partecipato a varie esposizioni a Roma e in Italia: “S/ag/ome 547″ installazione e progetto di Domenico Giglio – Materia e Forma – In-differenze – 99Arts Rome ed altre. Alcuni suoi lavori sono stati inclusi nell’installazione multimediale per Saatchionline-SaatchiGallery presso la Fiera Internazionale ArtParis del 2011, tenutasi presso il Grand Palais di Parigi”. Lo rende noto sui social l’Ufficio Stampa del Comune di Frascati.
Print Friendly, PDF & Email