Silvani e Venanzoni “Piena fiducia nella dirigenza della Asl Roma 6”

I Consiglieri Comunali del Partito Democratico di Marino Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni si esprimono sulle decisioni della Asl e sul San Giuseppe

0
215
silvanivenanzoni
Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni Consiglieri Comunali Pd Marino

“In queste ore leggiamo numerosi pareri, diffusi a vario titolo, sull’utilizzo dell’ospedale San Giuseppe di Marino. Siamo assolutamente consapevoli della bontà della struttura che insiste sul nostro territorio e della sua progressiva valorizzazione e potenziamento già in programma. Allo stesso modo, tuttavia, siamo assolutamente certi di come la dirigenza dell’Asl Roma 6 sia pienamente a conoscenza di ogni struttura a disposizione e delle diverse caratteristiche e potenzialità. Auspichiamo che non occorrano ulteriori posti, da reperire anche all’interno dell’ospedale San Giuseppe di Marino, per curare i malati di Covid-19 in quanto vorrebbe dire che il virus ha preso ancor più piede. Per opportuna conoscenza, riportiamo le azioni messe in campo in questi giorni di emergenza dall’azienda sanitaria locale, verso cui riponiamo la nostra massima fiducia e che ringraziamo per il grande lavoro di questi giorni.

Per l’Emergenza COVID-19, l’ASL Roma 6 ha messo in campo una serie di azioni presso l’Ospedale di Castelli, al fine di garantire la massima sicurezza ed efficienza a tutela della salute di operatori e cittadini. Tra queste si è ritenuto necessario accorpare in via temporanea e cautelativa i Punti Nascita di Velletri ed Anzio, con percorsi dedicati alle mamme e ai bambini, in grado di garantirne la sicurezza gravemente messa a rischio dall’emergenza. Entrambi i Punti resteranno chiusi fino al termine delle criticità esposte.

Tra le altre azione messe in campo si comunica:

– la presenza di tende pre-triage, dotate di 4 postazioni per l’attesa pazienti sospetti.

– un’area holding del Pronto Soccorso, attualmente trasformata in area attesa, per 5 pazienti pediatrici sospetti per eventuale trasferimento al Bambino Gesù. Nell’attuale terapia intensiva, in area comune si sono costituiti 5 posti letto ed una stanza singola negativa/positiva ed è prevista l’attivazione di una seconda stanza singola.

– 70 i posti letto Covid-19 realizzati e 7 i posti letto in allestimento in “area UTIC” dotata per l’emergenza di 7 stanze singole.

La riorganizzazione in via straordinaria dell’ospedale dei Castelli è stata necessaria per fronteggiare l’emergenza e tutelare la salute pubblica di tutti i cittadini in questo difficile momento”. Così in una nota i Consiglieri Comunali del Partito Democratico, Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni.

Print Friendly, PDF & Email