Simona Mollo “Con Fiasco i giovani riconquistano la loro Frascati”

0
1144
simonamollo
Simona Mollo candidata nella lista di Forza Italia alle elezioni comunali di Frascati
simonamollo
Simona Mollo candidata nella lista di Forza Italia alle elezioni comunali di Frascati

POLITICA – Simona Mollo, 21enne frascatana con la passione per la politica, il 5 Febbraio presenterà ufficialmente la sua candidatura alla carica di consigliere comunale in occasione delle prossime elezioni amministrative del 25 maggio. Per farlo ha scelto di sostenere Mirko Fiasco in qualità di Sindaco e la lista di Forza Italia. Conosciamola meglio.

“Ho frequentato il liceo classico “villa Sora” a Frascati, diplomandomi nel 2010. Terminato il liceo mi sono iscritta alla facoltà di scienze politiche: corso dell’amministrazione e dell’organizzazione presso l’università di Roma “la Sapienza”. Per il grande interesse nei campi giuridici, politologici, sociologici ed economici. Attualmente mi dedico alla mia tesi di “storia delle istituzioni politiche” analizzando la nascita dell’amministrazione in Italia. Come una semplice ragazza adoro lo sport, come si dice “mens sana in corpore sano”, sia in palestra a contatto con la gente che all’aperto in villa Torlonia. Tra le mie passioni c’è la “curiosità” che mi porta sempre ad avere interessi diversi e ad apprendere cose nuove, e “l’interesse per le persone”. Amo trascorrere il mio tempo libero tra amici ed il mio ragazzo. Insomma una semplice ventunenne”.

In che modo ti sei avvicinata al mondo della politica in questi tempi in cui sempre più giovani sembrano distaccarsene e perchè hai deciso d candidarti?

“Prima della mia candidatura questo mondo mi ha sempre affascinato ed infatti, anche se al di fuori, mi interessavo alle problematiche del mio Paese, Quindi sono entrata in campagna elettorale, nella quale ho avuto modo di conoscere sia gli aspetti più ruvidi che la bellezza e la passione, negli incontri, strette d mano e i confronti con le altre persone, perchè per me la politica vuol dire: lavorare assieme e come Socrate insegna “Essere uomini capaci d curare le anime degli altri, sia con la parola che con l’esempio”. La politica deve essere vista come mezzo per il servizio della comunità e per questo con la mia candidatura voglio mettermi all’ascolto dei bisogni della mia città facendo bene il mio lavoro”.

Quali le tematiche su cui intendi impegnarti e su quali progetti chiedi il voto ed il sostegno dei cittadini di Frascati?

“La mia priorità è far partecipare i giovani attivamente alla vita politica, perché noi siamo il futuro, senza tralasciare però  le persone che hanno anni di esperienza alle spalle e possono esserci d’aiuto e da guida, in particolar modo mi riferisco alle persone anziane che, con il loro bagaglio di vita sono per noi ottimi compagni d viaggio nella nostra crescita, come lo sono per me i miei nonni che consigliandomi e sostenendomi in ogni mia decisione sono  la pietra miliare della mia vita. Solo se si avrà una maggiore partecipazione ed interesse al bene della nostra città si potranno ottenere benefici collettivi concreti, e smetterla di nascondersi dietro frasi fatte come “tanto è tutto deciso o…..tanto le cose non cambiano”.

Perchè hai deciso di sostenere la candidatura di Mirko Fiasco a Sindaco di Frascati?

“Ho conosciuto personalmente Mirko da poco, ma è da molto che conosco la sua capacità di rendersi disponibile concretamente ai bisogni dei cittadini, soprattutto di quelli che abitando in periferia, solitamente i più svantaggiati a ricevere ascolto  da parte del Comune. Riconosco il sacrificio della sua preparazione politica e non solo, dato che abbiamo frequentato gli stessi studi di formazione universitaria.

Votare Mirko significa scegliere il rinnovamento di questa comunità. Siamo un gruppo di persone aventi a cuore solo il benessere di Frascati che fanno della frase “insieme è possibile” il loro motto.

Cosa ti sentiresti di dire ad un ragazzo o una ragazza della tua età che ad oggi non avesse ancora deciso per chi votare e soprattutto fosse intenzionato/a a disertare le urne ritenendo la politica estranea ai suoi interessi?

“Le cose che direi ad un mio coetaneo che ancora non si è avvicinato alla politica o addirittura volesse disertare le urne è che in quanto cittadino è proprio lui che con il voto può cambiare le cose, perché votare è un diritto e un dovere.

Diritto che ci permette di scegliere il rappresentante delle nostre opinioni e idee politiche. Un momento che non va considerato come un semplice rito vuoto nel contenuto bensì come un’ importante occasione di autentica partecipazione, soprattutto in un momento come questo dove il sentimento apolitico sembra essere l’unica via d’uscita. Votare significa scegliere: per questo esorto tutti i ragazzi della mia città a rendersi anche loro partecipi al bene della nostra Frascati. Se non si esprime il proprio voto dopo ha poco senso lamentarsi dei partiti e della politica”.

Print Friendly, PDF & Email