Sit-in delle Sardine dei Castelli a Genzano di Roma

Domenica 16 febbraio doppio appuntamento per le Sardine dei Castelli Romani la mattina a Genzano e il pomeriggio a Roma Capitale

0
234
sardine_genzano
GenzanoNonAbbocca

“Domenica 16 febbraio 2020 il Giro d’Italia di Salvini toccherà Roma e dintorni, e quindi le Sardine dei Castelli Romani si preparano ad accoglierlo a branchie aperte. A Genzano, in Piazza Tommaso Frasconi, dalle 9,00 alle 13,00, sit-in antifascista con giornale parlato, musica resistente, flash mob, e Agorà delle 6000 Sardine dei Castelli Romani: un’occasione per fare banco in mare aperto, conoscerci meglio e preparare insieme le prossime iniziative, in piazza, pubblicamente, alla luce del sole. Poi, nel pomeriggio, risaliremo insieme la corrente e arriveremo a Roma, in Piazza Santi Apostoli, per ricongiurgerci al banco delle Sardine di Roma e Provincia dalle 17 alle 19, per ribadire che Genzano, i Castelli Romani e Roma non abboccano e non si LegaNO”. Lo dichiarano il gruppo 6000 Sardine Castelli Romani

https://www.facebook.com/groups/1198726543849215/

https://facebook.com/events/s/genzano-non-abbocca-sit-in-ant/202221434164490/?ti=cl

Domani la manifestazione delle Sardine a Genzano

#genzanononabbocca
#genzanononabbocca

15 febbraio h.11:00- “”È il momento di emergere in superficie, di riflettere la luce del sole, per contrastare il buio. Chi ha paura della notte? Noi non abbiamo paura. Ci prenderemo gioco dell’oscurità, semplicemente pigiando l’interruttore: off/on. Un gioco da ragazzi, e di qualsiasi età. Odio off, solidarietà on. Cazzate off, controinformazione on. Realtà virtuale stand by, vita reale on. Razzismo off, fratellanza on. Fascismo game over, antifascismo forevever. Guerra mai più più, fate l’amore tutta la vita. Paura out, coraggio in. Violenza stop, Resistenza sempre. Indifferenza al bando, partigiani ovunque. E poi la grande coalizione: arte, pace, diritti, Costituzione, impegno, fantasia, bellezza e partecipazione, contro il neurone unico della minoranza silenziosa che si spaccia per maggioranza rumorosa. Ecco, domenica 16 febbraio, risaliremo i laghi e gli emissari, lungo le vie dell’acqua e delle fontane, fino a Genzano, per spiaggiarci nella grande piazza con affaccio al mare, quella voluta da Tommaso Frasconi, e a lui dedicata, primo sindaco socialista, quello delle 6 ore lavorative per i braccianti, morto al confino, perseguitato dai fascisti. E nuoteremo controcorrente, in direzione ostinata e contraria, a rappresentarci, pesarci e misurarci, leggeri come l’aria e profondi come il mare, in carne e cartilagine, pinne e branchie, veri e tangibili, pesci in faccia agli squali. Sostanzialmente a premere quell’interruttore che trasforma il buio in luce e defibrilla l’agonìa: rivitalizzante elettricità”. Lo dichiarano il gruppo 6000 Sardine dei Castelli Romani

Print Friendly, PDF & Email