L’amministrazione di Genzano visita il costone del lago di Nemi

0
1336
gallerie filtranti lago Nemi
Una delle gallerie filtranti lungo il costone del lago di Nemi.
gallerie filtranti lago Nemi
Una delle gallerie filtranti lungo il costone del lago di Nemi.

Recuperare la memoria storica, valorizzare il territorio, individuare nuove modalità di approvvigionamento idrico: questa l’idea dell’Amministrazione comunale di Genzano di Roma che nella giornata giovedì 8 novembre, è stata impegnata in un sopralluogo lungo il costone del lago di Nemi che fronteggia il centro storico di Genzano, un luogo ameno dove natura, storia e cultura si intrecciano indissolubilmente. Cinque le gallerie filtranti presenti sul sito, gallerie collegate fra di loro da un sistema di cunicoli scavati nella roccia vulcanica in epoca romana e pre-romana, all’interno delle quali si trovano dei canali che convogliano le acque di sorgente e di condensazione.

L’idea – ha detto il sindaco Flavio Gabbarini – è quella di valorizzare questo importantissimo sito naturalistico e archeologico tentando di recuperare l’acqua di sorgente convogliata nelle gallerie filtranti d’epoca romana e portarla alle fontane storiche di Genzano. Ed è proprio per questi motivi – ha proseguito Gabbarini – che insieme agli assessori Ercolani e Melaranci, abbiamo coinvolto nel sopralluogo esperti del territorio, un’archeologa e l’ingegnere di Acea Ato2 Lucio Bignami. Ora, anche insieme al gestore idrico, dovremo analizzare le acque sorgive e valutare la possibilità, ed eventualmente le modalità, di collegamento di questo sistema alla nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email