Sospeso pagamento Tosap a Monte Compatri

Covid-19, il sindaco di Monte Compatri Fabio D'Acuti annuncia: "Tosap: tassa di occupazione di suolo pubblico sospesa per tutti"

0
127
esonero_tosap_monte_compatri
Esonero Tosap Monte Compatri

“COVID-19, IL SINDACO D’ACUTI: “TOSAP: TASSA DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO SOSPESA PER TUTTI. AMPLIAMENTI DEGLI SPAZI GRATUITI. ALLO STUDIO IPOTESI DI RIMBORSO PER CHI HA PAGATO L’ACCONTO”

La tassa di occupazione di suolo pubblico non si pagherà, anche per nuove richieste o ampliamenti degli spazi. Non solo per ristoranti e bar, come sancito dall’articolo 181 del decreto rilancio, ma per tutte le attività commerciali che hanno la possibilità di effettuare somministrazione non assistita, come i laboratori artigianali (pizzerie al taglio, forni, gelaterie e alimentari al dettaglio). Così fino al prossimo 31 ottobre, grazie alla delibera approvata dalla giunta giovedì 28 maggio, per sostenere i pubblici esercizi penalizzati dall’aumento delle distanze tra i tavolini e dei posti a sedere, per garantire le prescrizioni per prevenire il contagio da Covid-19, l’amministrazione comunale ha deciso di estendere i benefici governativi a tutte le attività commerciali. Una scelta che consentirà di recuperare i posti non utilizzabili per gli avventori. Le domande dovranno essere presentate per via telematica – utilizzando l’apposito modello scaricabile dal sito istituzionale ed inviandolo tramite pec all’ufficio competente dell’Ente – con allegata una planimetria e copia del documento di identità del firmatario senza ulteriori formalità. L’atto di concessione della occupazione, esente dall’imposta di bollo, indicherà la più am¬pia superficie possibile, anche differenziata per giorni ed orari, compatibilmente con le esigenze di viabilità, traffico, interesse pubblico. L’occupazione potrà essere richiesta relativamente ad aree fronte-esercizio, laterali o fron¬te-strada indicando chiaramente in planimetria le aree interessate, anche in deroga ai vigenti regolamenti per le occupazioni ordinarie di suolo pubblico. Quei commercianti che, entro il 31 gennaio 2020, dovessero già aver pagato l’acconto per la Tosap è allo studio dell’ufficio Ragioneria un’ipotesi di rimborso. Ringrazio l’assessore all’Urbanistica, Agnese Mastrofrancesco, il delegato alle Attività Produttive Pietro Mazzarini e Eliana Villa – Bilancio, Personale, Mobilità e Politiche comunitarie per aver lavorato con un unico obiettivo: sostenere il settore così duramente colpito dall’emergenza Covid-19″, comunica il sindaco Fabio D’Acuti.

Print Friendly, PDF & Email