Sosteniamo la Famiglia apre una nuova sede a Genzano

La presidente di Sosteniamo la Famiglia Dottoressa Manuela Riolli illustra a Meta Magazine finalità e progetti dell'associazione

0
1248
sosteniamo_la_famiglia
Sosteniamo la Famiglia

L’associazione “Sosteniamo la Famiglia” mercoledì 25 ottobre a partire dalle ore 15:30 fino al tardo pomeriggio inoltrato inaugurerà la sua nuova sede di Genzano in via Generale Lordi, 120. L’evento aperto alla partecipazione degli iscritti all’associazione e a tutti i cittadini sarà un’occasione di riflessione e di presentazione delle molte attività che la stessa associazione ha messo in campo e proporrà sul nostro territorio. Nata nel 2014 “Sosteniamo la Famiglia” è un associazione di promozione sociale avente lo scopo di agire sul territorio nell’ambito delle tematiche socio-psico-pedagogiche connesse alla fase del ciclo vita delle famiglie. Uno staff di professionisti che va dagli psicologi e psicoterapeuti a vari altri professionisti operanti nel sociale che hanno inteso fondare quest’associazione per fornire un supporto a tutte quelle criticità che in special modo negli ultimi anni colpiscono la famiglia: la crisi di coppia, l’infanzia infranta e l’adolescenza problematica, disabilità e famiglie in situazioni critiche. Anche la gestione del tempo libero rappresenta un momento di condivisione a cui “Sosteniamo la Famiglia” è attenta proponendo una serie di attività in singolo o in gruppo che disegnano un nuovo progetto di socialità. La presidente dell’associazione la Dott.ssa Manuela Riolli, Psicologa-Psicoterapeuta ha così commentato: “In questi ultimi anni la struttura delle famiglie ha subito cambiamenti radicali, sempre più infatti si è ridotto il sostegno della famiglia di origine e con ciò è venuta a mancare quella rete di sostegno morale, socio-economico e pratico su cui prima poteva poggiare quella che resta la prima cellula della nostra società. Le famiglie nucleari oggi devono affrontare problematiche diverse rispetto al passato e sempre più spesso lo fanno in solitudine. Vivo grandi e piccoli cambiamenti che pongono la famiglia in una condizione di fragilità come le malattie, problemi economici, la crisi lavorativa, la gestione dei figli, la presenza di disabili al suo interno, l’adolescenza critica di un figlio, possono determinare degli squilibri profondi sul sistema familiare stesso destabilizzandolo a volte in maniera profonda e radicale. La nostra associazione si pone come un centro di sostegno e promozione del benessere psicologico e qualità delle relazioni familiari, nonché della prevenzione del disagio familiare, lungo queste direttrici ha proposto e proporrà una vasta gamma di progetti con alto valore educativo e sociale, tutti tesi alla ricostruzione di quel tessuto sociale che oggi vieppiù si va strappando”.

Print Friendly, PDF & Email