Sporting Pavona lotta ma non basta contro la capolista Virtus Roma

0
989
sporting
Sporting Pavona
sporting
Sporting Pavona

E’ tutta un’altra storia la seconda gara di campionato per lo Sporting Pavona, impegnato in trasferta, ospite della Cherotermica Virtus Roma. Per le ragazze pavonesi una sconfitta che va letta ben oltre il risultato numerico. Se infatti il 3 a 0 non pare concedere attenuanti alle gialloblu castellane, i parziali di 25/18, 25/20 e 25/16, parlano di una gara tutt’altro che a senso unico in favore delle quotatissime romane della Cherotermica.

Nel primo set si è andati punto a punto fino al 18 pari, con lo Sporting Pavona che costringeva il tecnico della Virtus Roma a chiedere due time-out prima di stampare un parziale di 7 a 0 che consegnava il primo set alle romane. Nel secondo parziale lo Sporting Pavona non si perdeva d’animo e anzi, entrato in campo con ancor più convinzione si portava addirittura in vantaggio sul 15-13, poi punto a punto fino al 25 a 20 finale in favore delle padrone di casa. Nel terzo set la Virtus Roma ha preso il largo, facendo pesare tutta la sua tenuta, fisica e mentale sulla partita, portando a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato su due gare disputate, che la pongono in testa al Girone A della serie C regionale, a punteggio pieno e senza avere perso neppure un set.

Per lo Sporting Pavona una trasferta che rincuora, se pur nella sconfitta, rispetto al bruciante esordio casalingo contro Viterbo. Cambiate nell’atteggiamento e nelle attitudini negli scambi, le ragazze di Pavona hanno ceduto soprattutto per la poca abitudine a giocare partite tirate in un torneo competitivo come la serie C. L’avversario, tra le favorite per la conquista del titolo, era un banco di prova improbo, ma se le gialloblu fossero entrate in campo col medesimo atteggiamento anche contro Viterbo, col senno di poi, oggi potremmo parlare di una classifica diversa.

Soddisfatto della prova dello Sporting Pavona anche mister Fabrizio Trivelloni: “Negli spogliatoi ho fatto i complimenti alle ragazze – dice Trivelloni a Meta – perchè non ostante la sconfitta si è visto tutto un’altro Sporting in campo rispetto a domenica scorsa. Ci sono ancora molte cose da migliorare e su cui lavorare – continua Trivelloni – ma se durante le prossime settimane tutte mostreranno il medesimo impegno e la stessa disponibilità che ho visto negli ultimi allenamenti – conclude – dai miglioramenti di oggi, presto arriveranno anche i risultati sul campo”.

Print Friendly, PDF & Email