Ssd Colonna calcio, De Luca suona la carica

Ssd Colonna calcio Juniores provinciale, Massimo De Luca suona la carica dopo un inizio di stagione complicato: «Non molliamo di certo»

0
24
juniores_colonna
Juniores Ssd Colonna Calcio

La Juniores provinciale della Ssd Colonna ha cominciato il campionato tra qualche difficoltà. Le prime partite non sono state molto fortunate, ma nel match giocato martedì sul campo del Testaccio 68 la squadra di mister Massimo De Luca ha colto un punto importante impattando 1-1. «Abbiamo giocato un buon primo tempo pur passando in svantaggio. La squadra ha reagito immediatamente trovando subito il pari con Moroncelli, che finalmente si è sbloccato e magari d’ora in avanti ci potrà dare un contributo importante. Poi abbiamo colpito un palo e costretto il portiere avversario ad una parata molto importante, mentre nella ripresa noi siamo calati e loro sono cresciuti: nel finale abbiamo sofferto, ma ci siamo presi questo punto che fa sicuramente morale». L’allenatore (che tra l’altro ha subito un intervento al ginocchio e non è potuto andare in panchina all’esordio di campionato) parla della situazione di classifica del Colonna. «Abbiamo perso alla prima giornata finendo in nove contro lo Zagarolo, poi abbiamo sfiorato il successo con il Subiaco subendo il rigore dell’1-1 allo scadere e nel terzo turno contro una squadra attrezzata come il Castelverde abbiamo ceduto di misura prima del pari col Testaccio. Sapevamo che ci sarebbero state delle difficoltà, aumentate dal fatto che abbiamo avuto più di qualche problema di organico. Ma noi non molliamo certamente e sono certo che, recuperando tutti i giocatori della rosa, potremo migliorare la nostra classifica». Nel prossimo turno la Juniores provinciale della Ssd Colonna ospiterà la Borghesiana che ha collezionato sette punti finora. «Li ho visti domenica scorsa in uno spezzone di gara contro il Subiaco e mi sono convinto che ci sarà da battagliare come avverrà spesso nelle partite di questo girone. Noi dobbiamo cercare di ritrovare l’equilibrio e l’entusiasmo, magari un risultato pieno in questo senso potrebbe aiutarci» conclude De Luca.

Print Friendly