Stella, “Albano coni una propria moneta per rilanciare lo sviluppo ed il sociale”

0
984
stella
Matteo Stella - candidato Sindaco di Albano Laziale per Forza Nuova
stella
Matteo Stella – candidato Sindaco di Albano Laziale per Forza Nuova

Nel farvi conoscere tutti i candidati sindaci della Città di Albano Laziale Meta Magazine si sofferma ora sul più giovane di loro: Matteo Stella, candidato Sindaco sostenuto dalla lista di Forza Nuova.

Matteo, sei il più giovane tra i candidati alla carica di Sindaco ad Albano; cosa significa e perchè hai deciso di impegnarti in politica?

“Ho iniziato la mia attività politica al liceo, da subito con Forza Nuova e mi sono appassionato al punto da decidere di proseguire l’attività intraprendendo gli studi universitari presso la facoltà di scienze politiche per ottenere una formazione completa e tecnica. Credo con fermezza che una politica leale e preparata sia il mezzo migliore per ridare dignità ad un paese come il nostro”.

Perchè hai scelto di aderire a Forza Nuova?

“Perchè ad oggi forza nuova è l’unico movimento politico che non è mai sceso a patti con i partiti di governo, quello che potrebbe sembrare forse un punto debole io l’ho sempre valutato come un’ importante scelta di coerenza. Capire che oggi il male della politica sono i partiti che non rappresentano più i cittadini ma lobby e poteri forti è un passo fondamentale per avere un approccio reale con la politica. Poi chiaramente c’è da parte mia un’adesione totale al programma politico di Forza Nuova; ogni punto, dalla difesa per la vita alla lotta contro il turbo capitalismo, rappresentano battaglie da cui una Nazione non può sottrarsi”.

Quali priorità hai incluso nel tuo programma amministrativo per Albano?

“Un punto su tutti?

la moneta popolare.

da queste elezioni voglio che i ragazzi di forza nuova vengano ricordati come “quelli della moneta comunale”, tanto lo ritengo un tema fondamentale. la nostra proposta è quella di far battere moneta al comune e creare un circuito virtuoso di scambio all’interno del territorio. sarà possibile pagarci le tasse, pagare gli stipendi pubblici, servirà per garantire i servizi ai disabili o per riqualificare aree degradate del paese. La proposta è vincente e funzionerà, ci batteremo per attuarla”.

Il 1 giugno ti sentiresti soddisfatto se avrai raggiunto quale obiettivo nelle urne?

“Sono soddisfatto del lavoro fatto da tutti i miei ragazzi per riuscirci a presentare. Ammetto che non è stata semplice, ad ottobre abbiamo aperto una sede tra molte polemiche ed oggi riusciamo a portare avanti una grandiosa campagna elettorale, riuscendo a dialogare con i cittadini, le associazioni di categoria, i comitati di quartiere e gli altri candidati. La mia vittoria è stata riuscire a dimostrare che Forza Nuova ad albano è una realtà politica affermata, preparata e determinata”.

In caso di ballottaggio che comportamento porrete in essere voi di Forza Nuova qualora non foste voi ad arrivarci?

“Dipende ovviamente tra chi sarà il ballottaggio, sicuramente non daremo ancora fiducia a quella classe politica che siede da decenni a palazzo savelli e ha creato solo danni. Albano ha bisogno di forze nuove e di volti giovani, che amministrino il bene comune in discontinuità con i politici attuali”.

Print Friendly, PDF & Email