Monte Porzio Catone, TAR rinvia assegnazione centro sportivo

0
972
Massimo Cesaroni
Massimo Cesaroni Presidente Polisportiva Fortitudo Monteporzio
Massimo Cesaroni
Massimo Cesaroni Presidente Polisportiva Fortitudo Monteporzio

Sono giorni di super-lavoro per la neonata Fortitudo Monteporzio. La polisportiva del presidente Massimo Cesaroni è impegnata nella ricezione delle tante domande di iscrizione pervenute e, suo malgrado, anche nelle ormai note vicende “giudiziarie” che stanno interessando la gestione del centro sportivo “Raniero Colucci”, concessa dal Comune alla Fortitudo Monteporzio un paio di mesi fa. Il Tar, di fatto, ha “sospeso” il giudizio rinviando un pronunciamento sul “cuore” della questione al giugno del 2014. «Ho letto una dichiarazione del sindaco Gori che parlava di una sentenza che non lascia né vincitori, né vinti: sono d’accordo». E’ lo stesso Cesaroni a prendere posizione sulla spinosa questione aggiungendo dettagli fondamentali. «Abbiamo già fatto al Consiglio di Stato (come ha già annunciato lo stesso Comune, ndr) perché dobbiamo tutelarci e penso che in tempi rapidi avremo una risposta. In questa vicenda ci sentiamo la parte lesa perché abbiamo avuto un regolare contratto di gestione del centro per cinque anni e in base a quello ci siamo impegnati economicamente e in maniera importante sin da subito. Sono sotto gli occhi di tutti – continua Cesaroni – gli interventi sugli spogliatoi, a cui stiamo per sistemare anche il sistema di riscaldamento, ma anche quelli alla segreteria e alla nuova palestra. Poi stiamo dotando gli ambienti di nuovi condizionatori a pompa di calore e tutti questi lavori non sono stati finanziati da nessuno, li abbiamo pagati noi direttamente. D’altronde quando siamo entrati nel centro sportivo abbiamo trovato una situazione davvero ingestibile». La situazione di “incertezza” penalizza il lavoro della Fortitudo Monteporzio. «Dobbiamo dare delle risposte alle quasi 200 persone che ci hanno testimoniato tangibilmente la loro fiducia iscrivendosi alla nostra polisportiva

– dice Cesaroni -. Ecco, a queste persone dico che noi non cediamo di un passo. Anzi abbiamo studiato progetti in collaborazione coi Servizi sociali del Comune per regalare sport a bambini di famiglie in difficoltà economica, con le scuole di Monteporzio per offrire corsi gratuiti di circomotricità e con il centro anziani locale per corsi di “ginnastica dolce”. Inoltre – conclude il presidente – ci siamo dotati di un preparatore atletico laureato Iusm e presto avremo anche un fisioterapista, un medico e uno psicologo nel nostro staff».

Print Friendly, PDF & Email