Tassa sui rifiuti, la posizione del Movimento Grilli pensanti Ariccia

0
562
aricciagrillipensanti
Ariccia Movimento Grilli Pensanti
aricciagrillipensanti
Ariccia Movimento Grilli Pensanti

“”Quando i Cittadini potranno beneficiare di una riduzione della Tassa sui rifiuti?”, questa è la domanda che il Movimento dei Grilli pensanti di Ariccia pone all’attuale amministrazione Di Felice, attraverso un manifesto affisso sulle plance comunali  – inizia così la nota del Movimento Grilli pensanti Ariccia. La gara che ha portato all’attuale servizio prometteva infatti, sulla carta, una riduzione della tassa sui rifiuti, finalmente da mettere in relazione alla quantità prodotta e non solo alle superfici delle abitazioni. Fu scelto un modello di contratto in cui, grazie ad importanti incentivi economici concessi alla Ditta fornitrice ed a più modesti risparmi sulla tassa a favore dei Cittadini virtuosi, la quantità di rifiuti si sarebbe drasticamente ridotta, generando risparmi per ridurre le tasse ai Cittadini stessi, che avrebbero in tal modo anche beneficiato dei proventi delle cosiddette materie prime seconde, quali plastica, carta e metalli, raccolte in maniera differenziata e vendute direttamente dal Comune. Su questi aspetti, l’attuale amministrazione sta assolutamente mancando di trasparenza nei confronti dei Cittadini, ai quali nessuno dice:

  • che livello di percentuale si sia raggiunto nella raccolta delle varie frazioni di rifiuti differenziati;
  • chi attualmente stia pagando il conferimento in discarica;
  • a quanto ammontano i proventi ricavati dalla vendita delle materie prime seconde riciclate.
Domande, queste, che rimangono completamente senza risposta, ignorate sia dalla maggioranza che dall’opposizione, anche nella seduta del Consiglio Comunale del 31 marzo u.s., dove TUTTI INSIEME hanno votato l’attivazione della Tariffa Puntuale, in un grande abbraccio sodale e senza che nessuno spiegasse di che importo i Cittadini di Ariccia POTRANNO BENEFICIARE NELLA RIDUZIONE DELLA TASSA ed in quale data futura. Si è definito  – continua così la nota – soltanto quali sono le multe che verranno inflitte ai Cittadini e quanto questi dovranno pagare in più se vengono superati i conferimenti programmati. Noi, invece, vorremmo sapere quanto pagheremo di meno per il MIRACOLOSO SERVIZIO appena approvato all’unanimità e quando potremo vedere tali riduzioni sulle bollette. A ciò, aggiungiamo che vorremmo conoscere anche l’esatto ammontare delle penali imputate alla Ditta fornitrice e quanto finora sia stato riscosso per le sue inadempienze contrattuali. Insomma, chiediamo che su tali temi l’amministrazione garantisca a noi e alla Cittadinanza una doverosa trasparenza per permettere a tutti di verificare che la gestione del servizio sia effettivamente finalizzata al soddisfacimento degli obiettivi di corretta gestione dei rifiuti, decoro urbano e risparmio economico – si conclude così la nota”.
Print Friendly, PDF & Email