Teatro Civico di Rocca di Papa, il programma di Novembre 2015

0
1219
teatro_civico_rocca_di_papa
Teatro Civico Rocca di Papa
teatro_civico_rocca_di_papa
Teatro Civico Rocca di Papa

Continua la programmazione del Cartellone Teatrale 2015/2016 – Colpevoli di Emozioni – al Teatro Civico di Rocca di Papa, diretto da Enrico Maria Falconi. Questi gli appuntamenti per il mese di novembre. Si inizia il 31 ottobre alle 21.00​e 1 Novembre alle 18.00​con S’amavano ​di e con Enrico Maria Falconi e Martina Massa. Ambientato nella sala da bagno di una casa, un uomo disteso a terra cominicia a raccontare della sua più grande Storia d’Amore. Una storia divertente, dissacrante e piena di spunti in cui tutti possiamo riconoscerci! S’amavano è l’incontro scontro tra 2 personalità forti. Tutto ruota intorno a parole non dette, gesti mai fatti, sogni disillusi… “Perchè l’amore è vita e la vita spesso fà sorridere”. si continua poi con la prima settimana del mese che vede ben due spettacoli in scena Giovedì 5 alle 21.00​e Venerdi 6 alle 21.00​​è la volta delle Prove aperte de “Il marito di mio figlio” di Daniele Falleri con un cast composto da fuoriclasse della comicità quali Eva Grimaldi, Andrea Roncato, Pietro De Silva, Ludovico Fremont e Pia Engleberth Una moderna commedia degli equivoci che affronta con ironia un tabù sulla cresta dell’onda in tutto il mondo: il matrimonio gay. Una storia dai toni brillanti, a tratti comici, che si nutre della psicologia dei personaggi e si addentra con disivolta leggerezza nei loro intrecci familiari. L’autore si diverte a mettere in scena tutti i più diffusi pregiudizi sui gay, giocando argutamente con i vari clichè per poi demolirli implacabilmente ad uno ad uno. Sabato 7 alle 21.00​e Domenica 8 alle 21.00 “Love’s Kamikaze” scritto da Mario Moretti e diretto da un nome di primo piano della scena teatrale Claudio Boccaccini, con Euridice Axen e Marco Rossetti. A Tel Aviv, oggi. Due giovani rappresentanti di due popoli, Naomi, ebrea e Abdul, palestinese, si amano cercando di dimenticare la sporca guerra e, nello stesso tempo, confrontano e discutono di due civiltà e le diverse motivazioni che animano le due parti. Una conclusione tanto inaspettata quanto dotata di tragica verosomiglianza e di emblematica forza dimostrativa suggella lo spettacolo. Lo spettacolo si innesta naturalmente nel fertile ceppo dell’attualità e dell’impegno civile, a dimostrazione che il teatro non racconta solo favole, dando l’occasione allo spettatore di riflettere. sono previsti poi 3 spettacoli nei tre weekend successivi Pagina 1 Comunicato Stampa del 24.10.2015 Colpevoli di Emozioni. Stagione Teatrale duemilaquindici/duemilasedici Teatro Civico di Rocca di Papa Organizzazione Blue in The Face Sabato 14 ore 21.00 ​e Domenica 15 ore 18.00 Il Figliol Prodigo ​scritto, diretto ed interpretato da Nino Taranto e Paciullo. Lo-Paciu arriva dal Giappone, dove ha fatto per anni l’attore comico. Ad aspettarlo, il padre Nino, romano verace, semplice, diretto, che non vede il figlio da 15 anni, “prodotto” inconsapevole di una scappatella di quasi 30 anni prima. Si sono frequentati poco e molto salutariamente e i pochi ricordi che Nino conserva, sono di un ragazzo di 18 anni pieno di entusiasmo, rumoroso, divertentissimo, che, all’improvviso, per amore di un ragazza, lascia la sua città d’origine, Roma, per andare in Giappone, portando con sè il sogno di fare l’attore comico. Ma il Giappone è lontano da Roma, diversa lingua, tradizioni, umorismo e stile di vita. E così, due estranei si ritrovano a chiamarsi “padre” e “figlio”, ne viene fuori una commedia surreale tra le pareti domestiche, dove si alternano scontri esileranti sul diverso concetto di “comicità”. Sabato 21 ore 21.00 ​e Domenica 22 ore 18.00 Mio Padre Re Artù ​scritto e diretto da Simone Luciani. Re Urther Pendragon muore in battaglia. Il suo corpo non è ancora freddo quando Lord e Baroni si scagliano gli uni conro gli altri in una guerra fraticida, accampando diritti sul trono. Passeranno anni prima che il leggittimo erede di Uther, Artù, estragga Excalibur dalla roccia riunificando il regno e consacrandosi come l’uomo leggendario che tutti conoscono. Ma no è una storia a lieto fine. In una notte di luna piena Camelot cade: a seguito di una sanguinosa battaglia, Artù si trova faccia a faccia con il fantasma di se stesso: il suo figlio bastardo, Mordred. Uno scontro finale a colpi di ricordi e menzogne. Una leggenda come ancora non è stata raccontata. Qualcosa che credevate di conoscere ma che in realtà… beh, è una bugia. Sabato 28 ore 21.00 ​e Domenica 29 ore 18.00 Antonello costa 2015 ​scritto, diretto ed interpretato da Antonello Costa. In scena i personaggi che hanno reso noto Antonello Costa come Don Antonino lo zio siculo, Sergio il cugino esaurito, Rocco il lookmaker gay, Tony Fasano il figlio degli anni 70, Mc Adelio rapper con la zeppola, e tanti altri. Il tutto intervallato dal corpo di ballo, da numeri musicali e dai personaggi tratti dal suo ultimo spettacolo “Low Cost ridere Co’ sta crisi” Uno spettacolo unico, coinvolgente, per tutta la famiglia, da non perdere assolutamente. La Biglietteria apre un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Print Friendly, PDF & Email