Topo d’appartamento incastrato con la prova del DNA

0
668
carabinieri
Carabinieri Rocca Priora
carabinieri
Carabinieri Rocca Priora

A conclusione di un’attività d’indagine, i Carabinieri della Stazione di Rocca Priora, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino romeno di 37 anni, ritenuto il responsabile di un furto avvenuto all’interno di un’abitazione di Rocca Priora, nel febbraio dello scorso anno.

La svolta sul caso è avvenuta durante il primo sopralluogo, quando i Carabinieri hanno repertato un mozzicone di sigaretta rinvenuto sul pavimento dell’appartamento.

I Carabinieri del R.I.S. di Roma sono riusciti a rilevare delle tracce biologiche  da cui è stato possibile isolare un DNA che è risultato combaciante con quello  del 37enne, già schedato nella banca dati delle forze dell’ordine.

L’uomo è stato accompagnato presso il carcere di Velletri.

Print Friendly, PDF & Email