Tor Bella Monaca, arrestato pusher

Tor Bella Monaca. Si accorge degli agenti in borghese ed ingoia le dosi di eroina e cocaina: pusher arrestato dalla Polizia di Stato

0
186
carabinieritorbella
Le attività dei Carabinieri a Tor Bella Monaca e Tor Vergata

Tor Bella Monaca. Si accorge degli agenti in borghese ed ingoia le dosi di eroina e cocaina: pusher arrestato dalla Polizia di Stato e portato in ospedale per recuperare la droga.

Nel corso del continuo monitoraggio effettuato dagli agenti della Polizia di Stato sul traffico di stupefacenti nella capitale, gli investigatori hanno scoperto che degli spacciatori stranieri erano soliti utilizzare gli autobus per rifornire di droga i clienti, sulla tratta Anagnina – Tor Bella Monaca.

Saliti su un mezzo pubblico nel primo pomeriggio, gli agenti in borghese del commissariato Romanina, diretto da Laura Petroni, hanno notato, all’altezza di via Ciamarra, uno straniero scendere da un autobus proveniente dalla direzione opposta e salire sul loro, per poi posizionarsi davanti alla porta.

Ad un certo punto M.S., queste le iniziali del ragazzo tenuto d’occhio, è sceso ed i poliziotti lo hanno seguito.

Il 29enne è andato incontro ad un coetaneo che lo stava aspettando, ma quando i due si sono accorti della presenza della Polizia sono scappati in direzioni opposte ed il pusher ha gettato a terra dei soldi, quasi 500 euro poi recuperati, ed alcune dosi di stupefacenti, ingoiandone numerose altre.

Fermato dagli agenti, M.S. ha cercato di divincolarsi sferrando calci e pugni, ma è stato bloccato e portato in ospedale dove, in seguito ad accertamenti, è risultato aver ingerito 55 involucri.

Sottoposto dai medici a terapia idonea per l’evacuazione degli stessi, una volta recuperati, 43 sono risultati contenere eroina mentre gli altri 12 cocaina.

Dimesso, M.S. è stato arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti e per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

NUOVO BLITZ E CONTROLLI DEI CARABINIERI A TOR BELLA MONACA E TOR VERGATA.

ARRESTATE 14 PERSONE IN POCHE ORE.

SEQUESTRATE CENTINAIA DI DOSI DI DROGA.

Nelle ultime ore, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno effettuato una nuova massiccia attività di controllo dei quartieri popolari di Tor Bella Monaca e Tor Vergata. Questa volta sono finite in manette 14 persone.

Di queste, 5 sono state arrestate, perché sorprese in fragranza, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: un 45enne romano, già noto e nullafacente, è stato sorpreso a spacciare cocaina in via dell’Archeologia; un 20enne romano, con precedenti e nullafacente, è stato “pizzicato” a cedere dosi di cocaina ad un acquirente datosi alla fuga; un 33enne romano, con precedenti, notato con fare sospetto nei pressi di una piazza di spaccio, a seguito di un controllo è stato trovato in possesso quasi 50 dosi di cocaina; anche un romano 49enne, con precedenti e senza fissa dimora, notato con fare sospetto nei pressi di una piazza di spaccio, a seguito di un controllo è stato trovato in possesso di 4 dosi di cocaina; infine, un altro romano di 40 anni, sottoposto a perquisizione personale, perché notato con fare sospetto nei pressi di una nota piazza di spaccio, è stato trovato in possesso di 4 frammenti di hashish. In totale i Carabinieri hanno rinvenuto oltre 100 dosi di sostanze stupefacenti e circa 500 euro in contanti, ritenuti provento delle pregresse attività illecite.

Altri 3 sono stati arrestati perché sono stati raggiunti da ordinanze di aggravamento della misura in atto, con quella della restrizione agli arresti domiciliari. Nello specifico i militari hanno notificato ad un 19enne romano, con precedenti, sottoposto alla presentazione alla P.G., un’ordinanza di custodia cautelare al regime degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Roma. Stessa cosa è toccata ad un altro romano di 19 anni, con precedenti, anche a lui i militari hanno notificato un’ordinanza di aggravamento della pena con la detenzione domiciliare. Ad un 27enne, originario di Napoli, con precedenti, sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora a Roma, i militari hanno notificato un’ordinanza di aggravamento della pena con la custodia cautelare dei domiciliari.

Ad altre 6 persone, tutte già note alle forze dell’ Ordine, in atto sottoposte alla misura cautelare della detenzione domiciliare, presso le rispettive abitazioni, i Carabinieri hanno notificato ad ognuno di loro un ordine di prosecuzione della pena detentiva agli arresti domiciliari, emesse dall’Ufficio Esecuzioni Penali, del Tribunale Ordinario di Roma.

Un cittadino tunisino, di 23 anni, con precedenti, in Italia senza fissa dimora, a seguito di un controllo è risultato attinto da un provvedimento di espulsione. Lo straniero è stato trattenuto in caserma in attesa di essere accompagnato presso un centro C.P.R..

Nel corso dei controlli i militari hanno identificato un centinaio di persone, diversi veicoli, ed elevato anche alcune sanzioni al CDS, 4 esercizi commerciali con esito negativo e 27 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Print Friendly, PDF & Email