Torna l’educazione civica a scuola

Arianna Furi componente della direzione nazionale Partito Democratico: "Reintrodurre educazione civica battaglia vinta da millennials Roma"

0
750
generazione_millennials
Generazione Millennials

“La prima battaglia lanciata in Direzione nazionale dai Millenials del PD, e sostenuta da una rete di giovanissimi in tutto il Paese con una raccolta di firme, può dirsi vinta – dichiara Arianna Furi, componente direzione nazionale Pd. Infatti la ministra dell’istruzione Valeria Fedeli e la responsabile scuola del PD Simona Malpezzi hanno annunciato, con un video pubblicato sul sito del Partito democratico, che dall’anno scolastico 2018-2019 saranno finalmente definiti i contenuti di un insegnamento, Cittadinanza e Costituzione, dando seguito a quanto peraltro previsto nell’ordinamento scolastico. È importantissimo che questa esigenza sia nata dai ragazzi che desiderano essere cittadini italiani ed europei pienamente consapevoli. Dopo aver presentato, con l’aiuto dei miei amici, la proposta nella Direzione del 6 luglio è cominciata la raccolta firme online che si è rapidamente diffusa nelle scuole e nelle università – continua Arianna Furi. Il nostro partito si è voluto far carico da subito di questa battaglia:un grazie va alla ministra Valeria Fedeli e a Simona Malpezzi, responsabile Scuola Pd, che in questi mesi ci hanno incontrati diverse volte facendo loro le nostre istanze. Il tema della conoscenza delle Istituzioni, delle regole democratiche, di ciò che siamo in quanto cittadini italiani ed europei è fondamentale se vogliamo crescere una nuova generazione di ragazzi consapevoli. Un possibile argine anche contro il clima di populismo crescente. Un problema che deve e può essere combattuto con strumenti culturali e con misure quali il rifinanziamento del bonus cultura per i 18enni. Serve – conclude così la Furi – una azione generale e la nostra iniziativa fornisce un tassello di un lavoro più ampio in cui tutto il PD è impegnato.”

Print Friendly, PDF & Email