Torna il Festival Fiati Albano Laziale

Prende il via la 3^ edizione del Festival Fiati Albano Laziale che si svolgerà a Palazzo Savelli da domenica primo a domenica 22 marzo

0
81
locandina
Festival Fiati Albano Laziale 2020

Tutto pronto per l’avvio del 3° Festival Fiati Albano Laziale. Sarà un’edizione speciale dall’ampio respiro internazionale. Il Festival Fiati presenterà oltre ai solisti dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, come nelle precedenti edizioni,  anche solisti provenienti da importanti orchestre europee. La manifestazione, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Albano Laziale e sotto la direzione artistica del Maestro Maurizio Persia, si svolgerà presso la Sala Nobile di Palazzo Savelli dal 1 al 22 marzo. I concerti saranno tutti di domenica alle ore 17.30. L’ingresso sarà libero e gratuito sino ad esaurimento posti. A dare il la, domenica 1 marzo, sarà Giuliano Sommerhalder. Il musicista è la prima tromba dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam. Sette giorni dopo, in occasione della Giornata Internazionale delle Donne, spazio ad un concerto tutto rosa con Calogero Palermo. Il primo clarinetto dell’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam interpreterà un programma di musiche scritte solo da compositrici. Domenica 15 marzo, il Festival Fiati di Albano Laziale ospiterà uno dei più importanti solisti di fagotto a livello mondiale: Francesco Bossone. Si tratta del primo fagotto dell’Orchestra di Santa Cecilia da più di 35 anni. Ha collaborato sia come solista che in orchestra con i maggiori direttori del mondo. Il closing della 3^ edizione del Festival Fiati, domenica 22 marzo, sarà all’insegna dei volti nuovi. Il Maestro Maurizio Persia presenterà, infatti, le due new entry dell’Orchestra di Santa Cecilia: i trombonisti spagnoli Vicente Climent ed Esteban Mendez. Vicente Climent è anche primo trombone dell’Orchestra Sinfonica di Berna, mentre Esteban Mendez ha tenuto corsi in Galizia, Gijòn e Ponferrada, è membro di Hercules Brass e collaboratore della Royal Philharmony of Galicia e della Symphony Galicia. Non resta che venire a Palazzo Savelli.

Print Friendly, PDF & Email