Torna in campo il Network territoriale Castelli Romani dell’Ordine degli Psicologi del Lazio

Dopo l’emergenza Covid-19 tornano ripartono le attività del progetto regionale nato nel 2014 per favorire i professionisti nella costruzione di una rete di collegamento con cittadini e istituzioni

0
304
ordine_psicologi_lazio
Ordine degli Psicologi del Lazio
Torna in campo il Network territoriale “Castelli Romani” dell’Ordine degli Psicologi del Lazio
Dopo l’emergenza Covid-19 tornano ripartono le attività del progetto regionale nato nel 2014 per favorire i professionisti nella costruzione di una rete di collegamento con cittadini e istituzioni
Riparte dopo l’emergenza Covid-19, il Network territoriale “Castelli Romani” dell’Ordine degli Psicologi del Lazio. Il network dei Castelli, le cui referenti territoriali sono Mirella Carosi e Ilaria Botti, fa parte del progetto “Network Territoriale”, iniziativa pilota dell’Ordine degli Psicologi del Lazio, nata nel 2014 per favorire i professionisti della Regione nell’interlocuzione con l’Ordine e nella costruzione di una rete di collegamento con soggetti istituzionali e cittadini.
Considerato un modello di gestione dei territori, il progetto conta sul contributo di numerosi professionisti distribuiti su tutti i Municipi di Roma, nelle diverse Provincie del Lazio e in numerosi Comuni, coordinati in ciascuna zona dalla figura di un Referente territoriale.
Nel corso degli anni, il Network si è fatto promotore di incontri, eventi e attività di comunicazione che, oltre a rispondere agli obiettivi prefissati, hanno contribuito in misura   rilevante alla visibilità dell’attività ordinistica.
Il complesso di queste esperienze è confluito nel 2020 nel “ Documento Buone Prassi”, testimonianza di quell’efficace connubio di approcci scientifici tradizionali e strategie innovative di comunicazione e networking che rappresenta fin dal principio il tratto caratterizzante del progetto.
Nei prossimi mesi, il Network continuerà a declinare la propria attività sulle esigenze dei suoi tre destinatari principali: gli iscritti, attraverso progetti finalizzati a favorirne il senso di appartenenza professionale e i processi di empowerment; i cittadini, fruitori di un sistema articolato di iniziative e di interventi di sostegno sociale; le istituzioni, agevolate nell’individuazione delle più efficaci modalità di confronto con la categoria.
A livello regionale, la regia del Network Territoriale sarà ancora affidata all’esperienza della Dott.ssa Francesca Andronico, selezionata in ragione delle competenze già dimostrate   nello sviluppo di reti sui territori, nell’organizzazione di eventi e comunicazione, nella gestione delle risorse umane, nel marketing e nella conoscenza delle tematiche riguardanti lo sviluppo della professione.
Print Friendly, PDF & Email