A Trastevere la mostra Doorway To Identity

0
1102
doorway
Doorway To Identity
doorway
Doorway To Identity

Nel cuore di Trastevere, giovedì 30 ottobre la galleria Rossmut ha inaugurato Doorway to Identity, la doppia personale di Brandon Boyd e Marco Pisanelli. Due background musicali diversi, stessa intensa passione per l’arte: il primo, frontman della band californiana Incubus che spopolava negli anni ‘90, il secondo, batterista del gruppo italiano dei Tiromancino. “ Nata nel giugno 2012, la galleria ospita l’arte contemporanea declinata nelle sue diverse forme d’espressione: “Rossmut” è uno spazio “ibrido” in cui è fondamentale l’idea di contaminazione e comunicazione tra le varie forme d’arte, dalla pittura alla performance, dalla fotografia alla video arte, coinvolgendo il design e la moda” raccontano Gilda Lavia e Loretta Di Tuccio titolari dello spazio. Se già avevamo apprezzato le qualità artistiche di Brandon Boyd quando nel 1999 disegnava il suo autoritratto nel video di “Drive”, omaggio a “Drowing hands”, uno dei più famosi lavori di M. C. Escher, ci era del tutto sconosciuto, invece, il percorso artistico di Seven Moods (nome con cui Pisanelli sceglie di presentarsi in veste di pittore). I due sono accomunati dal binomio arte – musica: i loro disegni sembrano comunicare tra loro attraverso un linguaggio mistico e simbolico. “Seppure con una resa estetica differente, legata alle specificità visionarie dei due artisti, ed ai relativi impianti narrativi, le loro opere compongono un percorso in cui le identità figurative non sono le uniche a dialogare tra loro; la simmetria è trasposta sul piano del reale e vede le rispettive personalità intrecciarsi sotto il segno della musica”, scrive la curatrice della mostra Loretta Di Tuccio nel testo critico che accompagna l’esposizione. In occasione dell’evento, Boyd ha anche autografato ai fan copie del suo ultimo libro “So the Echo”, racconto attraverso immagini degli ultimi cinque anni della band in cui l’autore ha incluso, oltre ai suoi disegni fatti ad acquarello e altre tecniche alternative, anche alcune fotografie inedite della band e pezzi del suo diario. Nel vernissage nella serata di giovedì 30, alla presenza dei due artisti, numerosi visitatori, e tra questi anche personalità del mondo dello spettacolo come Carolina Crescentini.

 

Doorway to Identity presso la Galleria Rossmut, Via dei Vascellari 33, Roma, dal martedì al sabato dalle 11,00 alle 15,00 e dalle 16,00 alle 20,00.

Print Friendly, PDF & Email