Trinca su operazione Gioia Tauro “Parliamone per spezzare l’indifferenza”

Lo dichiara l'esponente del Partito Democratico e membro del direttivo di Rocca di Papa Emanuela Trinca ringraziando la Dda di Roma

0
1457
trinca
Emanuela Trinca - Direttivo Pd Rocca di Papa

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Emanuela Trinca, membro del Direttivo del Partito Democratico di Rocca di Papa, in merito alla recente operazione anti ndrangheta della Polizia di Stato denominata Gioia Tauro, che ha visto il sequestro di beni immobili sul territorio del Comune rocchigiano.

“Negli ultimi giorni, Rocca di Papa è balzata sulle prime pagine di cronaca, grazie alle azioni della Dda di Roma, che ha sequestrato immobili appartenenti ad una conosciuta n’drina, facente parte della n’drangheta calabrese. Personalmente, da cittadina di questo paese e anche da membro del direttivo del Partito Democratico cittadino, non mi sento di tacere davanti a tale notizia, in quanto, conferma che il “Fare Mafioso” non è relegato solamente dentro i confini delle regioni del sud Italia, pregiudizio che deve essere demolito, ma che aggredisce anche le nostre città. L’omertà, la connivenza e, mi sento di dire, anche l’indifferenza, sono l’humus Sociale sul quale la n’drangheta, come la Mafia e la Camorra, proliferano e operano, aggredendo moltissimi settori economici. Vorrei che questi muri fossero spezzati, ma per farlo bisogna parlarne ed informarsi. Il “Fare Mafioso”, non è un qualcosa lontano da noi, e i fatti degli ultimi giorni lo provano e lo confermano” conclude Emanuela Trinca.

Print Friendly, PDF & Email