Trovate armi in casa di una coppia di stranieri a Pavona

0
1460
Polizia Albano Laziale
Commissariato di Polizia di Albano Laziale

Indagando su una serie di rapine in esercizi commerciali nella zona dei Castelli gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Albano in collaborazione con i militari dell’Arma dei Carabinieri della Stazione di Ariccia hanno recuperato tre pistole clandestine detenute da una coppia di stranieri residenti a Pavona. I due malviventi, lui albanese e lei polacca, sono stati individuati dopo una serie di appostamenti e pedinamenti, cosi’ come il luogo esatto della loro abitazione. Qui agenti e militari, una volta avuto accesso, hanno proceduto a perquisizione per ricercare le armi. E’ stato cosi’ che gli investigatori hanno individuato su un muro della mansarda, nascosta dietro un letto, una riparazione muraria piuttosto recente, della quale i due non sapevano dare una spiegazione plausibile. A quel punto poliziotti e carabinieri hanno rotto il muro e trovato nell’intercapedine una cassaforte poggiata a terra; ormai scoperti i due stranieri hanno consegnato spontaneamente le chiavi che la aprivano. All’interno erano custodite tre pistole con matricola abrasa e il relativo munizionamento per ciascuna delle armi: si tratta di una pistola semiautomatica calibro 7,65 e due revolver, una 357 Magnum e l’altro calibro 6. I due sono cosi’ stati arrestati e accompagnati presso il carcere di Velletri, accusati di detenzione abusiva di armi clandestine. Proseguono, invece, le indagini e gli accertamenti tecnico-balistici per verificare la provenienza delle armi e il loro eventuale utilizzo nel corso di alcune rapine.

Print Friendly, PDF & Email