Uno spiraglio per la complanare di Grottaferrata

L'appello del consigliere comunale di Grottaferrata Federico Pompili per la costruzione della complanare tra Pratone, Anagnina e via Rocca di Papa

0
177

L’appello del consigliere comunale di Grottaferrata Federico Pompili per la costruzione della complanare tra Pratone, Anagnina e via Rocca di Papa

L’annosa questione della viabilità dei Castelli Romani, in particolare nel tratto di strada tra il quartiere Pratone, via Rocca di Papa e via Anagnina, approda ai piani alti della politica. Il senatore Antonio Saccone e la deputata, Maria Spena, entrambi eletti nelle liste di Forza Italia, hanno infatti preparato emendamenti alla legge di Bilancio, in discussione attualmente a Palazzo Madama, che prevedono lo spostamento di tre milioni di euro per l’anno 2020 dai capitoli del Mef (Ministero Economia e Finanza) al dicastero di Trasporti e Infrastrutture sulla missione che riguarderà la costruzione di opere stradali. Il progetto specifico al quale guarda con interesse e speranza il Comune di Grottaferrata riguarda la costruzione di un tratto di strada complanare tra via Rocca di Papa e via Seminario nel quartiere Pratone che vada a creare uno svincolo facilitato da una rotatoria sulla via Anagnina. “Si tratta di un’opera davvero importante non solo per Grottaferrata ma per l’intero comprensorio dei comuni che ogni giorno, nelle principali ore di punta, vedono confluire il traffico proprio sulla via Anagnina in entrata e uscita dalla capitale” spiega il presidente della commissione Lavori Pubblici, Federico Pompili. “L’appello che ad oggi mi sento di fare, vista la sensibilità che stanno manifestando rappresentanti della politica nazionale eletti nel nostro territorio, come l’onorevole Spena – prosegue Pompili – lo rivolgo ai sindaci delle cittadine interessate: da Rocca di Papa a Frascati ma anche Rocca Priora oltre che ovviamente a tutti i senatori e deputati che vivono e conoscono la realtà dei Castelli Romani, affinché sostengano questa iniziativa che favorirebbe la qualità della vita e della viabilità dei tantissimi cittadini che dai loro comuni si trovano quotidianamente a percorrere quel tratto di via Anagnina, oltre ovviamente – conclude il consigliere –  a favorire collateralmente anche i residenti del quartiere Pratone che vedrebbero il traffico locale sensibilmente decongestionato”.

Print Friendly, PDF & Email