Urbanistica Marino, duello tra Maugliani e Santarelli

0
648
Marino
Marino via Divino Amore
Marino
Marino via Divino Amore

Continuano le dichiarazioni polemiche a distanza sull’urbanistica di Marino. Dopo le parole dell’Onorevole Giulio Santarelli di qualche giorno fa (vedi link: http://www.metamagazine.it/marino-santarelli-attacca-il-pd/), ecco la risposta del segretario Pd della provincia di Roma Rocco Maugliani:

MARINO, MAUGLIANI (PD): ATTACCHI SANTARELLI FUORI LUOGO

“Leggo con stupore le frasi farneticanti del candidato Giulio Santarelli che si sta immedesimando sempre di più nel ruolo di ‘quinta colonna’ della coalizione di centrodestra alle prossime elezioni amministrative di Marino”. Lo scrive in una nota Rocco Maugliani, segretario Pd della provincia di Roma.

“I suoi attacchi nei confronti del presidente della Regione, Nicola Zingaretti, sono evidentemente riconducibili solo a questa commedia delle parti. La verità è che c’è una linea condivisa tra Pd e Regione in tema di urbanistica a Marino, e con la Giunta regionale c’è un’interlocuzione in corso. Appare invece quantomeno fuori luogo – aggiunge Maugliani – che il PSI si sia staccato dalla coalizione di centrosinistra a Marino, quando invece a livello di governo, sia nazionale che regionale, ne è parte integrante. E’ più che mai evidente a questo punto il nervosismo del centrodestra per la candidatura a sindaco di Eleonora di Giulio, se si finisce per ricorrere – conclude Maugliani – a candidature di disturbo come quella di Santarelli”.

Diamo spazio poi alla controreplica del candidato sindaco del Psi Giulio Santarelli:

AMMINISTRATIVE MARINO, SANTARELLI REPLICA A MAUGLIANI: “INSULTA SENZA ENTRARE NEL MERITO DELLA VICENDA URBANISTICA. GUARDI IN CASA PROPRIA PER SCOPRIRE CHI HA FAVORITO E CONTINUA A FAVORIRE IL CENTRODESTRA”

“Il segretario provinciale del Pd, Rocco Maugliani anziché contestare nel merito le mie affermazioni sulla veritiera ricostruzione del nostro colloquio avvenuto il 22 marzo scorso nella sede del Pd di Santa Maria delle Mole, alla presenza di Alessandro Coloni, risponde con offese e insulti, armi a cui non dovrebbe mai ricorrere un dirigente politico che ha primarie responsabilità nel partito”.

Maugliani ha a disposizione un’arma formidabile per dimostrare che io sono un baro: ottenere da Zingaretti due delibere con le quali viene sospesa la esecutività delle due lottizzazioni illegali di via del Divino Amore e di via Mazzamagna. Circa l’accusa rivoltami di essere la quinta colonna del centrodestra, Maugliani si guardi in casa propria e troverà la risposta su chi ha favorito il malgoverno e la corruzione del centrodestra di Palozzi e Polverini: in passato Montino e Astorre, e dal 2013 è il presidente Zingaretti.

Maugliani sappia che il Psi con il suo segretario nazionale, Riccardo Nencini collabora con convinzione e coerenza col presidente del Consiglio, Matteo Renzi e che dal nostro partito, compreso Marino, sarà assicurato un contributo attivo per il “sì” al referendum confermativo delle leggi di riforma costituzionale, mentre gli alleati marinesi del partito di Maugliani saranno attivi sul fronte del “no”.

Al Psi non si potrà mai chiedere di tacere su tutto ciò che attiene il mancato rispetto delle leggi e su ogni forma di speculazione fondiaria che distrugge i vigneti, l’ambiente e l’ecosistema dell’agro romano in totale difformità con il Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Roma che dal 2010 ne garantiva la tutela e la salvaguardia.

Print Friendly, PDF & Email