Variante di via Reverberi, parla Abbondanti

Ciampino, variante via Reverberi. Gugliemo Abbondati del movimento Partecipazione Civica "Pronti a mandare carte in procura"

0
251
gugliemo_abbondati
Guglielmo Abbondati

“Siamo pronti a mandare tutte le carte del Piano Integrato di Via Reverberi in Procura, per chiedere l’apertura di un’inchiesta sull’adozione, approvazione e successiva modifica dello schema di programma, relativi alla Variante Urbanistica di Via Reverberi. E’ quanto dichiara l’ex consigliere comunale Guglielmo Abbondati a nome del movimento Partecipazione Civica. L’utilizzo di 1,1 milioni di euro quale contributo straordinario a carico del proponente – dice Abbondati – per finanziare opere fuori dal contesto in cui ricade l’intervento è solo l’ultima delle palesi violazioni di cui questa variante urbanistica è connotata. Costruita con l’alibi di evitare il pagamento di un risarcimento di poche centinaia di migliaia di euro ai privati, per vecchie questioni d’esproprio, la Variante al piano regolatore ha scaricato sul quartiere Folgarella, ad altissima densità urbanistica, altro cemento senza alcun beneficio per la città. Ora il rischio è che si aggiunga altra beffa e che quel contributo straordinario sia destinato altrove, inficiando la stessa natura giuridica su cui si fonda il Piano Integrato. In una città con il maggior consumo di suolo dell’intera area metropolitana di Roma, non c’è teatro comunale o altra opera pubblica che possano giustificare la svendita di pezzi del territorio comunale, trasferendo diritti riconosciuti da sentenze in Varianti urbanistiche cucite su misura, per favorire plusvalenze immobiliari. Per questo riteniamo – conclude Abbondati –  che sia la Procura a dover fare piena luce su l’intero iter di questa scellerata operazione urbanistica”.

Print Friendly, PDF & Email