Velletri, Dessì “Sindaco Pocci si dimetta”

Dessì attacca il sindaco Pocci “Il Consiglio comunale di Velletri finisce con una scazzottata che neanche nei film di Bud Spencer"

0
106
emanuele_dessi
Emanuele Dessì
VELLETRI: DESSÌ (M5S): SINDACO POCCI SI DIMETTA

“Il Consiglio comunale di Velletri finisce con una scazzottata che neanche nei film di Bud Spencer. Motivo? Si discuteva della scandalosa posizione del sindaco Pd Pocci. Questo signore per anni e anni non ha pagato le tasse comunali, salvo poi sanare la posizione una volta eletto”. Lo dichiara in una nota il senatore del MoVimento 5 Stelle Emanuele Dessì. “Un ex consigliere comunale – prosegue Dessì – ha presentato un ricorso al Tribunale per far rilevare l’incompatibilità sancita dal Tuel e togliere la poltrona a Pocci. Proprio di questo si discuteva ieri in Consiglio comunale, dove il fratello del sindaco ha aggredito Giorgio Greci, candidato sindaco della destra sconfitto al ballottaggio. A Velletri succede di tutto: inciuci Pd-FI, sindaci che non pagano le tasse, fratelli del sindaco che menano le mani in un luogo Istituzionale. Adesso basta! Questo signore non è degno di portare la fascia tricolore: si dimetta subito. Perché il governatore-candidato segretario Zingaretti e il suo nuovo segretario regionale Astorre non prendono provvedimenti né dicono nulla? Perché forse sono come lui…”.

Print Friendly, PDF & Email