Venerdì 21 febbraio Stefano Bertuzzi si presenta agli elettori

0
824
stefano_bertuzzi
Stefano Bertuzzi
stefano_bertuzzi
Stefano Bertuzzi

Terminata l’operazione di raccolta firme a sostegno della sua candidatura, Stefano Bertuzzi si presenta ufficialmente agli elettori in vista delle primarie del centro sinistra che si terranno domenica 9 marzo. L’appuntamento, aperto a tutti, è per venerdì 21 febbraio alle ore 19.30 al Ristorante “La Nuova Pineta”, in via Tuscolana 321 a Grottaferrata. All’evento saranno presenti Daniele Leodori, Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Rita Paris, consigliere di Roma, nonché Direttrice del Museo Nazionale Romano e Responsabile dell’Appia Antica e Alfredo Ferrari consigliere comunale di Roma, Presidente Commissione Bilancio.

Stefano Bertuzzi, il consigliere più votato alle passate elezioni amministrative, è il referente renziano per il Partito Democratico di Grottaferrata.

“Grottaferrata ha bisogno di un nuovo modello economico – spiega Bertuzzi – quello su cui si è basato lo sviluppo della nostra cittadina negli ultimi quarant’anni, improntato sull’edilizia e sulla ristorazione “mordi e fuggi”, ha dato tanto ma esaurito il suo percorso. Oggi dobbiamo mettere al centro della nostra città il turismo e tutte le attività connesse. Questo nuovo modello economico comporterà una ricaduta occupazionale a favore delle imprese a carattere familiare, perno dell’economia della nostra cittadina.”

Viabilità, equa pressione fiscale al fine di offrire una giusta tassazione per un giusto servizio, trasparenza amministrativa, rendicontazione on line, sicurezza, partecipazione, riqualificazione urbana, perimetrazione dei nuclei abusivi fine di realizzare un equilibrio urbano e sociale, obiettivo “Rifiuti Zero”, energie rinnovabili, cura del verde, maggiore ascolto e sostegno alle associazioni e tutela delle categorie in difficoltà, sviluppo delle attività sportive. Sono solo alcuni dei molteplici punti affrontati nell’ampio programma politico dal candidato sindaco Stefano Bertuzzi.

“Dobbiamo poter offrire le eccellenze del nostro territorio, quali l’ambiente, il paesaggio, la storia, l’archeologia e l’identità storica dell’enogastronomia – prosegue Bertuzzi – per realizzare questo, bisognerà attuare una rivoluzione rispetto alle scelte delle passate amministrazioni, che non hanno mai puntato su questi fattori, anche se di fatto sono le vere ricchezze di Grottaferrata e le uniche leve per far partire le attività produttive e il commercio. Naturalmente, per garantire questo sviluppo economico sarà necessario dare la possibilità dell’accesso al credito alle imprese a carattere familiare e incentivare l’utilizzo dei Fondi di Garanzia Regionali per le micro imprese e le linee di finanziamento europee.”

Print Friendly, PDF & Email