Verifica di Giunta in corso a Grottaferrata

Verifica di Giunta in corso a Grottaferrata. Sindaco e capigruppo "è arrivata l'ora dell'avvicendamento in squadra come da accordi iniziali"

0
198
Grottaferrata
Grottaferrata Abbazia di San Nilo
VERIFICA DI GIUNTA: SINDACO E CAPIGRUPPO CONCORDANO CON PRIMA GROTTAFERRATA E’ ARRIVATA L’ORA DELL’AVVICENDAMENTO IN SQUADRA COME DA ACCORDI INIZIALI

 

“Il giorno 6 giugno alle ore 19 si sono riuniti i capigruppo della maggioranza politica che sostiene il sindaco Luciano Andreotti. Erano presenti, oltre al sindaco, i consiglieri capigruppo Bosso, Cocco, Garavini, Pompili. Alla riunione il sindaco ha invitato anche la presidente del Consiglio comunale, Francesca Maria Passini, il vicesindaco Luciano Vergati e la consigliera Veronica Pavani. In apertura di riunione il sindaco ha ricordato gli accordi intercorsi nella sua maggioranza all’atto della costituzione della nuova Amministrazione.
In quella sede la formazione politica Prima Grottaferrata, al fine di facilitare la composizione della giunta municipale, rinunciò ad esprimere un suo assessore a favore del raggruppamento Il Faro.  In quella circostanza il sindaco affidò al consigliere Cocco, rappresentante della formazione politica Prima Grottaferrata, una serie di importanti deleghe operative. Nella medesima sede fu anche stabilito che, dopo un certo lasso di tempo, vi sarebbe stato un perfetto avvicendamento di ruoli tra le due formazioni politiche.
In attuazione di questo accordo il sindaco ha ribadito, dopo averlo ripetutamente dichiarato in numerose riunioni politiche, di voler quanto prima assegnare al gruppo Prima Grottaferrata un ruolo assessorile, conferendo contestualmente a Il Faro una serie di importanti deleghe operative.  A questa chiara impostazione sindacale hanno aderito tutti i presenti ad eccezione del capogruppo Massimo Garavini e della consigliera Veronica Pavani che hanno espresso dissenso e riserve. Sulla scorta degli esiti della riunione, il sindaco procederà all’attuazione dell’accordo a suo tempo stabilito con i raggruppamenti politici che sostengono la sua maggioranza” Dichiara la Maggioranza che sostiene la sindacatura di Luciano Andreotti a Grottaferrata.

 

GROTTAFERRATA,VERIFICA DI GIUNTA: LA MAGGIORANZA INTERROGA LA CONSIGLIERA PAVANI
“Nessuna chiara ragione politica è stata addotta alla creazione di un suo gruppo autonomo in Consiglio comunale”. Dalla lista Andreotti l’invito ad un confronto diretto per lunedì.
“Apprendiamo la decisione della consigliera Veronica Pavani di lasciare la lista Andreotti, nella quale due anni fa è stata eletta, per dare vita a un gruppo consiliare autonomo, comunicazione diffusa anche sui media come un fulmine a ciel sereno dopo l’ultima riunione, convocata su richiesta della stessa Pavani, con i capigruppo della maggioranza e la presidente del Consiglio, avvenuta il giorno 6 giugno 2019 alle ore 19 in Comune.
Sorprende che il giorno dopo, con una rapidità stupefacente, la consigliera diffondeva la notizia dando anche un nome al suo fantomatico gruppo”. “In tal senso, a proposito di narrazione in pubblico, ci sfugge proprio la ragione politica della scelta della consigliera Pavani, ad oggi non spiegata ad alcuno né per vie ufficiali né per via ufficiose, nemmeno – pare – al solitamente informatissimo quotidiano on line”. “Riterremmo quindi doveroso oltre che cortese, da parte dell’amica consigliera, ricevere spiegazioni sincere e convincenti in merito alle motivazioni e le prospettive di questa sua scelta, annotazioni a latere della scarna comunicazione fornita che possano essere almeno sufficienti a capire con chiarezza la posizione che la consigliera vorrà tenere rispetto al prosieguo del cammino della giunta Andreotti”. “La lista Andreotti si riserva di ascoltare nella giornata di lunedì dalla viva voce della consigliera Pavani le informazioni necessarie a chiarire il tipo di rapporto che ella vorrà avere, da oggi a seguire, tanto con la lista nella quale è stata eletta quanto con Il Faro”.
“In ogni caso auspichiamo una soluzione rapida a queste che, sinceramente, sono beghe politiche interessano solo a chi ciurla nel manico e non ad altri. I cittadini di Grottaferrata chiedono a tutti gli amministratori eletti, di maggioranza e opposizione, un unico vincolo di mandato: che i loro rappresentanti lavorino H24 per il futuro, il progresso e lo sviluppo di Grottaferrata. Le cose da fare sono davvero molte e questo resta e resterà il vero faro della maggioranza a sostegno della giunta Andreotti”. Così in una nota i capigruppo delle liste Andreotti Sindaco, Prima Grottaferrata e Con Voi in seguito agli ulteriori sviluppi della verifica politica in corso nella maggioranza di governo alla guida del Comune di Grottaferrata.
VERIFICA DI GIUNTA A GROTTAFERRATA, LA MAGGIORANZA: “È SANO, EQUILIBRATO E RISPETTOSO DEI CITTADINI CONTROLLARE 

 

12 giugno h.20:35 – “È utile ricordare a tutti i cittadini, visto lo sguaiato teatrino che sta andando in scena da giorni nel dibattito politico grottaferratese, cosa si intenda per comportamento sano, equilibrato e rispettoso. Ci sarebbe parso sano ed equilibrato tenere fede a un accordo strategico-programmatico sancito all’indomani delle elezioni, due anni fa, e rispettoso dei cittadini mantenere il confronto sull’azione di governo portata a termine nel primo biennio di amministrazione, valutando – serenamente – sul molto lavoro da continuare a progettare, programmare e svolgere, così come gli elettori ci hanno chiesto con il loro voto. Ci sarebbe parso sano e equilibrato dirci le cose davvero in faccia nel corso della prestabilita, giusta e necessaria verifica politico-programmatica, tuttora in corso, anziché tirare la corda fin quasi a spezzarla  su questioni legate a personalismi elettoralistici, nel corso della delicata fase di assestamento di bilancio a fine anno. Ci pare oltremodo rispettoso dei cittadini che il Sindaco, ormai alla vigilia del giro di boa di metà mandato che cadrà in autunno, verifichi e renda conto alla città in merito all’operato dei suoi assessori e delegati, con il diritto, la giusta coscienza, e anche il dovere morale di ritirare le deleghe, qualora sia venuta meno la fiducia in qualcuno dei suoi delegati che non avesse conseguito gli obiettivi strategici stabiliti in fase di accordo programmatico.
Tali obiettivi – è opportuno ricordarlo – sono scritti nel programma di governo, quindi nelle note programmatiche sottoposte dal Sindaco al Consiglio comunale, e non si decidono nel direttivo della lista dell’assessore o delegato di turno, né prendendo spunto dai puntuali e ripetuti comunicati o video sui social network, tesi a indirizzare, talora destabilizzare scientemente, l’intero dibattito e la conseguente azione programmatica, su una strada e con gli indirizzi scelti da quella sola lista e non da tutti. 
Questo ci pare assai irrispettoso della maggioranza consiliare, della giunta e di tutti i cittadini di Grottaferrata, oltre che radicalmente antidemocratico. Come pure non ci sembra sano né equilibrato, anzi, piuttosto ci pare proprio legittimo motivo di un giudizio gravemente insufficiente, tenere per sé tre deleghe dimenticandone ben due di fondamentale importanza strategica a medio e lungo termine, quali sono le attività produttive e il turismo. In tal senso, rinnovando la piena fiducia al Sindaco Luciano Andreotti, rassicuriamo i cittadini di Grottaferrata sul futuro della città che, nella fase due della giunta comunale del rinnovamento, segnerà l’accelerazione da tutti noi auspicata nell’unica direzione che deve interessare tutti: il bene comune e il rilancio di Grottaferrata nei vari ambiti: socio-economico, urbanistico e infrastrutturale (lavori pubblici, gestione rifiuti, rapporti con Acea), culturale, di promozione nazionale e internazionale delle specificità grottaferratesi, mai troppo sottolineate e rese note al mondo, attraverso incontri e scambi istituzionali che potranno essere il vero volano del rinnovamento in corso. Il lavoro è iniziato. Ancora molto resta da fare. C’è un tempo sufficiente per farne una buona parte, ma non è giustificabile sprecarne oltre nella produzione di video autoreferenziali sui social network, che a nulla servono alla maggioranza di governo come alla comunità di Grottaferrata”. Così si esprimono, in una nota, i capigruppo delle liste Andreotti Sindaco, Prima Grottaferrata e Con Voi, in seguito agli ulteriori sviluppi della verifica politica in corso nella maggioranza di governo alla guida del Comune di Grottaferrata.

VERIFICA DI GIUNTA, PRIMA GROTTAFERRATA FORNISCE
AL SINDACO ANDREOTTI UNA ROSA DI NOMI PRONTI PER L’ASSESSORATO 
15 giugno h.19:00 – Il sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti ha incontrato nella mattinata di oggi una delegazione della lista di maggioranza Prima Grottaferrata, guidata dal capogruppo Alessandro Cocco. La riunione, incentrata sulla verifica di giunta in corso, ha visto i rappresentanti della lista civica indicare ad Andreotti una rosa di nomi con l’obiettivo di definire il completamento della squadra di governo. Il sindaco si è detto intenzionato a prendersi qualche giorno di riflessione prima di sciogliere la riserva sulla figura che sarà ritenuta più adatta a rivestire il ruolo di nuovo componente dell’Amministrazione comunale grottaferratese.
Print Friendly, PDF & Email